Grenfell Tower: tra le vittime un bimbo ancora nel grembo della madre

(Websource/metro.co.uk)

Una coppia scappata dal 21esimo piano durante il rogo della Grenfell Tower ha perso il proprio figlio non ancora nato per via dello stato di coma indotto in cui si trova la madre. Andreia Gomes era incinta di sette mesi quando l’incendio è divampato nel grattacielo londinese e, sebbene lei, il marito e le due figlie siano riuscite a sfuggire alla morte, lo stesso non si può dire per il bimbo che portava in grembo. Dopo l’uscita dalla Grenfell Tower infatti, Andreia ha perso i sensi e ha dato alla luce il figlioletto morente che la coppia aveva già deciso di chiamare Logan Isaac. Il marito Marcio Gomes ha spiegato al Sunday Telegraph che i medici hanno dato priorità alla moglie poiché il cuore del bambino si era già fermato e la donna rischiava di contrarre un’infezione nel caso in cui non fosse stato indotto il parto. “Quando mia moglie ha partorito era in coma indotto e non era cosciente di quanto stesse accadendo. Alle 23.03 il piccolo e nato, sembrava dormisse ma in realtà era già morto”. Marcio ha dichiarato che il momento più duro è stato senza dubbio quello in cui ha dovuto spiegare alla moglie l’accaduto. L’uomo ha salvato l’intera famiglia dal rogo della Grenfell Tower avvolgendo tutti in asciugamani bagnati e precipitandosi giù per le scale. A metà strada si è accorto che la figlia maggiore Luana, 12 anni, era svenuta per via del fumo qualche piano più in alto, così è risalito per portarla in salvo.

S.L.

TUTTE LE NEWS DI OGGI