Un’altra forte scossa in Centro Italia

(Websource/archivio)

Trema ancora la terra nel Centro Italia. Pochi minuti fa una scossa di terremoto è stata infatti avvertita chiaramente dalla popolazione in provincia di Macerata, quasi al confine con l’Umbria. Erano esattamente le 21.21. Il sisma, a profondità di soli 6 chilometri, è stato di magnitudo 3.3 della scala Richter. Le città più vicine all’epicentro sono Castelsantangelo sul Nera, Ussita e Visso, alcuni dei centri più colpiti dai terribili terremoti di agosto e di ottobre scorsi. La scossa è stata avvertita anche a Norcia, altra città martoriata dal sisma. Per il momento fortunatamente non sono segnalati danni a persone o cose.

Solo poche ore fa altre due scosse si erano avvertite nel Lazio e in Abruzzo. La prima, di magnitudo pari 3.2, era stata registrata nelle zone a cavallo tra la Majella a Morrone, in Abruzzo. La seconda ha avuto una magnitudo di 3.6, con epicentro ad Amatrice. Anche in questo caso non si erano registrati danni, ma la paura tra la popolazione è stata comunque tanta e la tensione è palpabile.

F.B.