Sedicenne non rientra a casa, la polizia: “Vostra figlia è morta”

Websource: Metro.co.uk

Una ragazza di 16 anni è morta oggi pomeriggio dopo che un auto è carambolata addosso ad un gruppo di adolescenti che stava tornando a casa da una festa. L’incidente fatale si è verificato nella cittadina di Croydon (Londra) alle 13:20: sette ragazzine stavano facendo ritorno a casa a piedi dalla festa che si era tenuta poco prima al Forestdale Forum, quando sono arrivata a Pixton Way un auto è uscita dalla curva ad alta velocità e le ha investite.

I soccorsi sono giunti nel luogo dell’incidente poco dopo, per la giovane non c’è stato nulla da fare, mentre le altre sei sedicenni sono stata trasportate in ospedale e sembra che non siano in pericolo di vita. Il conducente del veicolo, dopo aver perso il controllo dell’auto ed essere finito sul gruppo di adolescenti, è fuggito a piedi. Ciò nonostante, la polizia è riuscita a rintracciarlo ed a portarlo in centrale, dove è stato imprigionato in attesa che venga fissata l’udienza per il processo in cui verrà giudicato per omicidio con l’aggravante di guida pericolosa.

Secondo quanto riportato dal ‘Croydon Advertiser’, una donna poco dopo l’arresto del ragazzo avrebbe raccontato  che questo l’aveva riaccompagnata a casa dalla stessa festa a cui avevano partecipato le ragazze un ora prima dell’accaduto. Nell’intervista rilasciata in forma anonima, la ragazza ha detto: “E’ un ragazzo adorabile, ma non voglio difenderlo. E’ stato un momento di grande stupidità, l’unica cosa che si può fare in questo momento è pensare alla famiglia della vittima”.

Nel frattempo la polizia locale è alla ricerca di testimoni oculari che possano dare ulteriori informazioni sull’accaduto. Da una prima ricostruzione della dinamica si evince che il ragazzo stesse andando ad una velocità troppo elevata e che non sia riuscito a controllare il veicolo, finendo sul gruppo di adolescenti.

Websource: Evening Standard

F.S.