Ritrovato il corpo di Gloria nella Grenfell Tower

(Websource/Facebook)

Maria Cristina Sandrin, avvocato della famiglia di Gloria Trevisan, la ragazza di Camposampiero morta nell’incendio della Grenfell Tower a Londra il 14 giugno scorso insieme al fidanzato Marco, ha dato la notizia: “Ormai è ufficiale, il corpo di Gloria è stato ritrovato. La famiglia è stata contattata dalla Farnesina il 23 giugno per la comunicazione del riconoscimento del corpo, avvenuto tramite le impronte dentarie», ha spiegato il legale.

«Il riserbo dei parenti nella diffusione della notizia è stato dovuto al desiderio di aspettare che fosse ritrovato anche il corpo di Marco. Purtroppo l’identificazione dei resti del giovane richiederà tempi diversi: per lui non è possibile fare ricorso alle impronte dentarie, ma si dovrà aspettare l’esame del Dna. Le famiglie stanno compiendo tutti gli sforzi in loro potere perché il loro desiderio era vederli rientrare in Italia insieme, ma più di questo non possono fare”. Al momento il corpo di Gloria, che è stato ritrovato ancora all’interno dell’appartamento, si trova a Londra, a disposizione delle autorità.

Il papà di Marco, il giovane architetto di San Stino di Livenza morto a Londra insieme alla fidanzata Gloria, aveva spiegato: “Marco e Gloria quando è scoppiato l’incendio stavano dormendo me lo disse Marco al telefono. Poi erano stati chiamati dai vicini di casa che, vedendo le fiamme si erano preoccupati e avevano cercato conforto a casa dei nostri ragazzi. Le due persone che vivevano nell’appartamento attiguo – spiega il papà – si erano rifugiate a casa di Marco e Gloria perché dal loro lato del grattacielo, il rogo aveva già raggiunto il ventitreesimo piano”. Così al momento della tragedia, anche durante le disperate ultime telefonate dei ragazzi ai genitori, in quella casa c’erano quattro persone. Tutte morte senza alcuna via di scampo.

F.B.