Le lacrime di Defoe per l’ultimo abbraccio al suo piccolo amico – FOTO

(Jeff J Mitchell/Getty Images)

Ha commosso il Regno Unito  la tragica scomparsa del piccolo Bradley Lowery, il bimbo mascotte del calcio inglese grazie all’abbraccio con l’ex attaccante del Sunderland Jermain Defoe, poco prima della vittoria della nazionale inglese per 2-0 contro la Lituania a Wembley, davanti a 77mila spettatori e a milioni di persone che guardavano la partita a casa. Proprio la reazione del calciatore inglese, che al suo amico aveva dedicato struggenti parole, ha lasciato tutti senza parole.

Nelle scorse ore, nella contea di Durham, si sono celebrati i funerali di Bradley Lowery e il suo amico Jermain Defoe, che lo aveva abbracciato per l’ultima volta una settimana prima della morte, era in lacrime mentre camminava al fianco dei genitori del piccolo, Gemma e Carl. Defoe, che ha lasciato il Sunderland per il Bournemouth a giugno, indossava una divisa bianca da calciatore con pantaloni neri, ed è stato notato più volte mentre si asciugava le lacrime. Ai funerali anche molti bambini vestiti da supereroi: c’erano Tartarughe Ninja, Iron Man, Batman, Spiderman, Capitan America, Batgirl, Wonder Woman, Spider-Girl e Flash.

Stamattina, la piccola bara bianca di Bradley Lowery è stata trasportata da Blackhall Colliery in un carro bianco, trainato da cavalli, ai lati due ali di folla commossa composta da migliaia di persone. In segno di lutto, i presenti sono stati invitati a indossare maglie di calcio, poco importa la fede calcistica, per testimoniare come “il cancro non ha colori”. Sulla sua pagina Twitter, stamattina il Sunderland ha reso omaggio al piccolo tifoso scomparso: “I nostri pensieri sono con la famiglia e gli amici di Bradley in questo triste giorno”, il contenuto del messaggio corredato da una foto del bambino con scritto “Bradley Lowery 2011-2017. Rosso e bianco per sempre”. I familiari del bambino avevano spiegato che in chiesa non ci sarebbe stato posto per tutti, ma hanno comunque fatto appello affinché chiunque volesse si recasse a rendere l’ultimo omaggio.

Una foto particolarmente affascinante è stata condivisa da Alan Strand, che viaggiava sul bus numero 10 a Sunderland quando vide uno sconosciuto che indossava una maglia della squadra biancorossa con la scritta “Bradley” sul retro. Tra gli omaggi pubblicati su Twitter, anche quelli di tifosi del Newcastle, Middlesbrough e Hartlepool. Tributi a Bradley Lowery anche da calciatori provenienti da tutto il mondo. Solo per citarne alcuni, sono arrivati messaggi dal Queen’s Park Rangers, dal Villareal e dalla calciatrice inglese Jill Scott. Tante anche le donazioni arrivate in questi mesi per contribuire alla cura del piccolo e più in generale alla ricerca contro il cancro. L’amico di famiglia Lynn Murphy ha sottolineato come questo sia un giorno difficile per i genitori di Bradley, che però la vicinanza di tante persone rende più lieve.

GUARDA FOTO