Sta per morire: percorrono 600 km per esaudire l’ultimo desiderio

Emily Pomeranz (Facebook)

Un ultimo desiderio molto particolare prima di morire: questa è la storia di una donna di cinquant’anni con un cancro in fase terminale al pancreas. Emily Pomeranz, questo il nome della povera donna, era da mesi ricoverata in un ospedale vicino a Washington DC e i medici le hanno spiegato che purtroppo il cancro si era aggravato e che non le restava molto, così lei ha deciso di concedersi un ultimo dolce piacere, un frappé al sapore di moka, ma che sarebbero dovuto arrivare direttamente dalla sua città natale. Un ultimo desiderio speciale, dunque, che né la sua amica più cara né i medici si sono sentiti di negarle.

La vicenda è stata poi raccontata da un altro suo amico – e concittadino – Sam Klein, che ha scritto un lungo post su Facebook: “Qualche settimana fa sono andato a trovare la mia amica in ospedale e le ho chiesto se volesse qualcosa in particolare. Mi ha prima risposto di desiderare un cappello dei Cleveland Indians, e io gliel’ho portato il giorno dopo. Poi mi ha chiesto un ultimo frappé al caffè del Tommy’s Restaurant di Coventry”. L’amico decide di provare a ordinarlo online: “Sapendo che Emily non sarebbe potuta mai più tornare in Ohio, ho mandato una mail al ristorante, pregandoli di consegnare un frappé a 600 chilometri di distanza. Pochi giorni dopo ho ricevuto una chiamata dal titolare del locale che mi ha detto: ‘Sì, faremo in modo di riuscirci'”. Ovviamente Sam Klein non ha detto nulla alla sua amica Emily Pomeranz, che di fronte a quella sorpresa si è commossa: “Ne ha parlato per giorni e giorni con tutti, ci ha fatto molto sorridere”. Ora Emily è morta, ma nell’amico resterà quantomeno la soddisfazione di aver esaudito il suo ultimo desiderio.

GM