Mettono la madre nella bara e fanno il funerale: ma lei è ancora viva

(Websource/archivio)

Incredibile e inaudito quanto accaduto in Bolivia ad una donna di 64 anni. Lei, Carmen de Pilar Chacòn, era stata ricoverata in gravi condizioni in ospedale. Poi i parenti erano riusciti a farsi dare il permesso per portarla a casa in attesa di una probabile, ma non certa morte. Invece di tornare a casa però sua figlia, con il marito e una zia di lui, hanno pensato bene di portare la loro congiunta direttamente nella ditta di pompe funebre sostenendo che fosse già deceduta. La 64enne così è stata messa nella bara in stato di incoscienza, ma viva. Lì vi è rimasta per oltre 18 ore, periodo durante il quale tutti i parenti sono accorsi per darle l’ultimo saluto e partecipare alle esequie già organizzate per lei.

Solo per caso una donna che era andata a darle l’ultimo saluto si è resa conto che qualcosa non andava. L’amica della donna, Escarly Ticona, ha raccontato poi ai media locali: “Mi sono avvicinata alla povera Carmen e ho visto chiaramente che era ancora viva” . A una rete televisiva la donna ha spiegato di aver chiesto alla figlia della 64enne perché avessero fatto una cosa così folle e scellerata. La donna le ha risposto semplicemente così: “Non potevo portarla a casa perché ho una figlia”.

Per il gravissimo fatto la polizia ha arrestato le tre persone coinvolte che potrebbero ora essere incriminate anche di omicidio dato che poi la donna è effettivamente morta. In un primo momento era stato coinvolto nella vicenda anche il titolare della ditta di pompe funebri il quale ha tentato di annacquare la propria posizione parlando così ai media locali: “Devo ammettere l’errore. É la prima volta che ci succede una cosa del genere. I parenti mi hanno mostrato un documento che dichiarava che la signora aveva gravi patologie a diversi organi. Mi sono commosso e ho accettato di organizzare”. Inoltre ad aggravare l’intera situazione il fatto che i medici che l’avevano avuta ancora hanno negato con forza di aver mai detto che la paziente avesse poche ore di vita.

F.B.