Bisceglie, spari in pieno centro: uomo ucciso, ferita la moglie

(Websource/archivio)

Gravissimo fatto di sangue avvenuto in pieno centro cittadino a Bisceglie, in provincia di Barletta-Andria-Trani. Due persone a bordo di una moto hanno aperto il fuoco contro un’auto, una Toyota Aygo, sulla quale si trovavano Girolamo Valente, 57 anni, e la moglie. L’uomo è stato colpito in pieno ed è morto mentre la donna è stata ferita gravemente, ma non dovrebbe essere in pericolo di vita. Si tratta di un vero e proprio agguato di stampo mafioso. La vittima era nota alle forze dell’ordine  per reati contro il patrimonio e detenzione di armi.

Dopo la sparatoria Valente è stato portato con urgenza all’ospedale di Barletta, ma poco dopo il suo arrivo è morto senza che i medici potessero fare nulla. La moglie invece è stata ricoverata all’ospedale di Andria. Su quanto accaduto indagano i Carabinieri di Trani con l’ausilio delle analisi effettuate dagli uomini della Sezione Investigazioni Scientifiche di Bari. In base alle prime informazioni pare che i due aggressori indossassero il casco integrale e che per la loro esecuzione abbiano usato una mitraglietta calibro 9 con la quale hanno colpito il loro obiettivo all’addome. La donna invece è stata colpita alle gambe da tre colpi. In totale ne sono stati sparati 15.

F.B.