Si tuffa col mare agitato, 31enne muore travolto dalle onde

(Websource/archivio)

Il mare nel tratto tra la Solara e la Pignatella a Sorrento era particolarmente agitato. Una condizione che di certo non invitava a fare il bagno vista l’ampiezza e la forza delle onde. Eppure un ragazzo di 31 anni  residente in provincia di Napoli si è tuffato insieme alle sua compagna per sfidare il mare mosso. Dopo pochi minuti entrambi sono andati in difficoltà e, travolti completamente dalle onde e dalla forza del mare, non riuscivano più a tornare verso riva. Sul posto sono giunti gli uomini della Capitaneria di porto di Castellammare, diretti dal comandante Guglielmo Cassone. Una motovedetta, due mezzi privati presenti in zona e un elicottero della Guardia Costiera sono arrivati in pochi minuti in quel tratto di mare.

Una volta portati a riva sono iniziate le manovre di rianimazione. Il ragazzo è apparso subito gravissimo e infatti nonostante i ripetuti tentativi di rianimarlo è morto dopo pochi minuti. La sua compagna invece è stata rianimata e in base a quanto fanno sapere i medici è molto provata per l’accaduto, ma in discrete condizioni di salute.

La Capitaneria di porto ora sta indagando per capire esattamente cosa sia accaduto. Si cerca anche di comprendere cosa abbia spinto i due a tuffarsi di fronte ad un mare decisamente poco invitante, con le avverse condizioni meteo già previste dall’Aeronautica e comunicate in tutti i modo anche dalla Capitaneria di porto.

F.B.