Perversione a 60 anni: “Sesso con me e avrai una minore”

(Archivio/Websource)

Li contattava tramite internet e poi li adescava con una promessa: “Fai sesso con me e ti concedo una minore”. Così una donna di sessant’anni, nel Beneventano, riusciva ad attrarre su di sé le attenzioni di diversi uomini.
Ora la sessantenne è stata arrestata per sfruttamento della prostituzione minorile dalla Polizia di Stato di Benevento.

E’ stato grazie ad un blitz lampo, seguito ad un lungo appostamento notturno, che i poliziotti della Squadra Mobile, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno scoperto una casa di prostituzione insospettabile, nella quale si trovavano coinvolte alcune giovani ragazze minorenni, abitanti in un piccolo centro della provincia.

Tramite i social network, la donna organizzava incontri in casa, nei quali, in cambio di rapporti sessuali con lei, la donna prometteva ad uomini adulti giovanissime adolescenti, che riusciva a soggiogare attraverso ricatti di vario tipo.

Il perverso meccanismo di scambio ha portato all’arresto, assieme alla sessantenne, anche di tre clienti, denunciati per aver avuto rapporti sessuali con le giovanissime vittime.

Proprio il mese scorso, un’altra donna è stata arrestata per aver gestito un giro di prostituzione nel quale erano coinvolte alcune ragazze minorenni. In quel caso però si trattava di una persona molto più giovane della protagonista di questa vicenda, la protettrice infatti aveva soltanto sedici anni.
BC