Domenico travolto da un furgone mentre fa jogging

Immagine dal profilo Facebook di Domenico Maraniello

È lutto nella comunità di Capodrise, in provincia di Caserta. Il 33enne Domenico Maraniello è stato investito da un furgone guidato da un ragazzo di 26 anni che si dirigeva in direzione di Sperlonga. Domenico, padre di due bimbe ed esperto corridore e ciclista, si stava allenando correndo in via Sant’Agostino a Gaeta alle 7,30 del mattino, quando un furgoncino di latticini lo ha travolto, catapultandolo in un fosso a lato della strada, ferendolo a morte. A nulla è servito l’intervento dell’eliambulanza, che ha condotto l’uomo d’urgenza in ospedale, poiché all’arrivo ne era già stato constatato il decesso. Il giovane conducente del mezzo, è stato denunciato per omicidio stradale. Le indagini per la ricostruzione delle cause che hanno innescato le dinamiche dell’impatto, sono in corso da parte dei carabinieri di Formia e Gaeta. Il parroco della comunità, per stringersi intorno al dolore della famiglia Maraniello, ha annullato i festeggiamenti in occasione della festa dell’Assunzione rimandandoli a settembre, e spiegando il tutto in un lungo messaggio di cordoglio su Facebook: «Come segno di vicinanza, in sintonia con il Comitato, annuncio che sono annullate tutte le manifestazioni esterne oggi previste. È un’ora triste per l’intera Comunità! Non si può neanche pensare di festeggiare se a 500 metri c’è chi piange per una tragedia». Anche l’associazione sportiva di Marcianise, quella con cui Domenico si allenava e gareggiava, ha lasciato il proprio pensiero pubblicandolo sul social network: «Un padre di famiglia, un amico, e soprattutto un runner appassionato. L’Atletica Marcianise ti ricorderà campione e sarai per sempre lì tra noi».

TUTTE LE NEWS DI OGGI

SDS