Il tamponamento, poi la lite: muore accoltellato a 25 anni

Giuseppe Muscatelli (foto dal web)

Una lite per un banalissimo motivo, un tamponamento, si è trasformata in tragedia. A perdere la vita è stato un giovane di 25 anni, Giuseppe Muscatelli. Il dramma si sarebbe consumato durante un diverbio per motivi di circolazione stradale a Bitonto, nel nord Barese. Per il decesso del giovane è stato fermato un uomo di 68 anni, incensurato, che è stato interrogato in caserma. L’uomo, interrogato dai carabinieri, ha ammesso le proprie responsabilità, ma le indagini vanno avanti. Dalla prima ricostruzione dei militari dell’Arma, emerge che tutto sarebbe nato da un tamponamento tra due auto nel centro abitato del paese, all’incrocio tra via Garibaldi e via Verdi.

I due conducenti dei veicoli si sarebbero fermati per prendere accordi e compilare il Cid e Giuseppe Muscatelli avrebbe lasciato la propria auto di traverso, sembra intralciando il traffico. A quel punto, è entrato in scena il 68enne a bordo di un’auto di colore scuro, che avrebbe attaccato con parole dure il 25enne, poi improvvisamente avrebbe estratto un coltello, colpendolo sulla parte destra del torace. Giuseppe Muscatelli avrebbe a quel punto fermato alcuni passanti chiedendo aiuto, quindi è stato trasportato all’ospedale San Paolo di Bari. Purtroppo per lui aveva perso troppo sangue ed è così deceduto. Il 68enne, dopo l’episodio, ha provato a dileguarsi. Da quanto si apprende, la giovane vittima si stava recando in un esercizio commerciale dove lavora la sua ragazza.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM