Bimbo in lavatrice, i soccorritori non credono ai loro occhi – VIDEO

(Websource/Metro.co.uk)

Un bambino ucraino è stato salvato da una squadra di vigili del fuoco dopo essere rimasto intrappolato nella lavatrice di casa. Il piccolo stava giocando con la sorella a nascondino, la bambina contava e lui, vista l’elettrodomestico, ha pensato che quello fosse il luogo adatto per non essere trovato. Una volta dentro l’oblo, però, si è reso conto che non sarebbe potuto uscire ed ha cominciato ad urlare per essere tratto in salvo.

Le urla del bambino hanno messo in allarme l’intera famiglia che ha provato a fare uscire il bambino dalla lavatrice, ma per paura di fargli del male hanno lasciato perdere ed hanno richiesto l’aiuto dei vigili del fuoco. Appena giunti nell’appartamento i pompieri hanno cercato di tranquillizzare il piccolo e, avendo capito che stava avendo un attacco di claustrofobia, gli hanno dato un sacchetto d’aria dal quale poteva respirare tranquillamente.

Inizialmente anche i vigili non avevano idea di come aiutarlo, poi uno di loro ha avuto l’idea di cospargere il corpo del bambino di olio ed in circa 20 minuti il piccolo è stato in grado di uscire praticamente da solo. Stupiti dal curiosi intervento i pompieri hanno deciso di registrare il salvataggio per metterlo sul web, in poco tempo il video è diventato virale.

F.S.