Bimbo smarrito nel bosco per tre giorni, accade il miracolo – VIDEO

(Websource / Metro.co.uk)

Tre giorni e tre notti. Tanto è durato l’incubo di Natik Aliyev, il bimbo di sei anni scomparso in un bosco nei pressi di Eski Igrik, nel nord-est dell’Azerbaigian, e ora fortunatamente ritrovato sano e salvo, anche se privo di coscienza, a circa 6 km e mezzo dal luogo in cui era stato visto per l’ultima volta. Il piccolo aveva fatto perdere ogni traccia di sé dopo essere uscito dal “centro ricreativo” presso il quale soggiornava per una “passeggiata” a tarda sera.

Il ritrovamento è merito anche – e soprattutto – degli uomini impegnati nelle operazioni no-stop di ricerca a tappeto, che lo hanno subito soccorso e confortato con acqua e cibo. Operazioni alle quale hanno preso parte agenti delle Forse di Difesa Civile regionali, del Servizio di Soccorso, dei Vigili del Fuoco e delle Truppe Interne, oltre ai poliziotti del Ministero dell’Interno. I soccorritori riferiscono di averlo trovato “debole e affamato”: al momento si trova in ospedale per tutti i controlli e gli accertamenti del caso, ma le sue condizioni di salute appaiono già “soddisfacenti” e presto potrà tornare a casa, dai suoi genitori che non vedono l’ora di riaverlo con sé.

>

EDS