Bologna: prova a violentare una donna, intervengono i Carabinieri

(websource/archivio)

Un grave episodio di violenza è avvenuto nella notte a Bologna, in via Dozza, alla periferia della città. Finito in manette per tentata violenza sessuale un uomo di 28 anni di origine pakistana, senza fissa dimora e disoccupato. Ad arrestarlo sono stati i militari dell’Arma dei carabinieri di Bologna, dopo la segnalazione di un automobilista di passaggio che aveva notato nelle vicinanze di una siepe un uomo che stava schiaffeggiando una donna, dopo averla bloccata per terra.

La vittima è stata portata al pronto soccorso e dimessa con una prognosi di cinque giorni. Ha raccontato che stava tornando a casa, quando è stata bloccata dall’uomo che l’ha molestata. Davanti ai rifiuti della donna, questi l’ha afferrata per un braccio, portata oltre la siepe e qui stava tentando di violentarla. Nelle stesse ore, un nuovo drammatico stupro è avvenuto a Rimini. Secondo le prime ricostruzioni delle agenzie di stampa, stavolta il responsabile è già stato consegnato alla giustizia. I carabinieri della città sulla riviera romagnola infatti hanno arrestato un marocchino di 34 anni. La nuova violenza avviene quasi una settimana dopo quella avvenuta sempre a Rimini, nella notte tra venerdì e sabato su una spiaggia in località Miramare. Per quell’episodio, ci sono state diverse polemiche politiche, mentre si è rivelata una bufala quella della foto che mostrava l’identikit dei quattro presunti stupratori.

GM