La Francia in ansia per Maelys: fermato un secondo sospetto

(Websource / archivio)

Novità nel “caso” della bambina di nove anni scomparsa da sei giorni in Francia. Un secondo sospettato è stato fermato questa mattina dalla gendarmeria nell’ambito dell’inchiesta. A renderlo noto è una fonte vicina agli investigatori, la quale sottolinea che le dichiarazioni dell’individuo presentano alcune “contraddizioni”.

Il sospettato è un uomo di 34 anni con precedenti penali. Secondo i colleghi della tv privata Lci, sarebbe un amico del primo sospetto, di 37 anni, fermato ieri mattina sempre nell’ambito dell’indagine sulla scomparsa di Maelys, la bambina sparita sei giorni fa nell’Isère (sud-est del Paese). Le forze dell’ordine sono sempre al lavoro con cani, droni ed elicotteri in tutta la regione, ma ora il timore è che la piccola possa essere stata portata via in auto e che quindi possa essersi allontanata.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS