Trovato morto a vent’anni: mistero sulle cause del suo decesso

Gaetano Ventrone (Facebook)

Sono ancora tutte da chiarire le cause del decesso di Gaetano Ventrone, 20 anni appena, di Macerata Campania, centro in provincia di Caserta. Il cadavere del ragazzo è stato ritrovato da i genitori nella loro abitazione, in via don Luigi Sturzo, alle prime luci dell’alba di oggi. Padre e madre di Gaetano Ventrone hanno comunque chiamato un’autoambulanza del Suem 118, che è giunta sul posto nel giro di pochi minuti. Medici e paramedici hanno provato a rianimare in tutti i modi il giovane, ma ogni tentativo si è rivelato inutile e hanno potuto a quel punto solo constatarne il decesso. Poiché sul corpo del giovane non vi era alcun segno evidente di lesione o di violenza, si pensa che sia morto per un arresto cardiocircolatorio.

Descritto come un ragazzo tranquillo e discreto, chi conosceva Gaetano Ventrone è disposto a mettere la mano sul fuoco che non aveva mai ecceduto nel consumo di alcolici. Inoltre tendenzialmente non faceva mai tardi. Il 20enne, ieri sera, aveva partecipato a una festa con altri amici. Sconvolta per quanto accaduto la fidanzata del giovane, Mery: i due appena qualche settimana fa si erano scambiati le fedine e decine sono le foto postate su Facebook che li immortalano insieme. Su quanto accaduto, in queste ore, stanno indagando i carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere e quelli della stazione di Macerata Campania. La salma di Gaetano Ventrone, su disposizione del magistrato di turno, è stata trasferita al reparto di Medicina legale dell’ospedale «Sant’Anna e San Sebastiano» di Caserta, per l’autopsia che scioglierà sicuramente molti dubbi sulla morte del ragazzo.

GM