Roma, zanzara infetta: 13 persone in ospedale

(Websource/archivio)

Al centro delle preoccupazioni di questa fine estate c’è ancora la zanzara. Prima c’era stato il caso di malaria con la morte della piccola di 5 anni di Trento, poi erano stati segnalati alcuni sporadici casi di Chikungunya, la malattia virale portata proprio dai fastidiosi insetti che presenta sintomi simili a quelli di una forte influenza. Adesso questi casi accertati e verificati, proprio come fa sapere il Seresmi (Sistema regionale sorveglianza malattie infettive), sono diventati nella sola città di Roma ben 13. La Regione Lazio ha immediatamente annunciato una riunione operativa con i responsabili del Centro nazionale sangue e del Centro nazionale trapianti e la decisione che verrà presa subito sarà quella le donazioni di sangue non solo per Anzio (uno dei comuni inizialmente più colpiti) ma anche per tutta la città di Roma.

La questione ha portato anche ad un forte scontro istituzionale tra Regione e Comune di Roma. L’amministrazione di Nicola Zingaretti ha accusato quella di Virginia Raggi di gravi ritardi nella disinfestazione, mentre il sindaco dei 5 Stelle ha ribattuto che è stata la Regione a comunicare in ritardo i nuovi casi esplosi a Roma dopo i tre di Anzio. La Raggi ha comunque annunciato che “stamattina gli operatori di Roma Capitale erano già sul campo per sopralluoghi e interventi in merito alle disinfestazioni”.

Alessio D’Amato, responsabile della cabina di regia della Sanità del Lazio, spiega: “L’8 settembre scorso alle ore 13.26 l’Asl Rm2 inviava via Pec al Comune di Roma una richiesta urgentissima di disinfestazione sul territorio. Il Piano nazionale di sorveglianza del Ministero della Salute – sottolinea D’Amato – prevede che l’avvio degli interventi di disinfestazione da parte degli uffici competenti, in questo caso Roma Capitale, devono essere avviati entro 24 ore dalla segnalazione di caso probabile o confermato. Da quanto è emerso Roma Capitale ha intrapreso solo oggi azioni esclusivamente di carattere larvicida e non adulticida come previsto dalla normativa. Il Dipartimento Tutela e Ambiente del Comune di Roma, su nuova sollecitazione della Regione Lazio, ha garantito che entro oggi sottoporrà alla sindaca di Roma l’ordinanza contingibile ed urgente per l’avvio della necessaria disinfestazione in aree pubbliche e private – conclude – Invitiamo l’assessore Montanari ad evitare polemiche pretestuose ed ad impegnarsi come tutti alla migliore risoluzione della vicenda”.

F.B.