L’ex marito la manda sul lastrico, in tribunale reagisce così

(Websource/thesun.co.uk)

Una donna ha reagito in malo modo al fatto di aver perso una lunga e costosissima battaglia legale contro l’ex marito, un ricchissimo playboy proprietario di un vero impero finanziario. Gillian Turner, questo il suo nome, ha addirittura avuto bisogno del soccorso medico dopo aver saputo che non otterrà neanche un centesimo dall’ex coniuge Michael Durant. La Turner era una receptionist che poi ha ‘svoltato’ conoscendo il facoltoso uomo d’affari. Ma poi la loro unione si è rotta e lei lo ha citato in giudizio sventolando davanti alla corte degli accordi privati con Durant relativi la cessione di parte del suo patrimonio. Il giudice ha però stabilito che la richiesta della donna non poteva essere accolta e che una promessa fatta per iscritto non era sufficiente. La totale assenza di documenti ufficiali ha reso tutto più difficile, inoltre il giudice ha stabilito che è altamente improbabile che Durant abbia promesso di regalare così a cuor leggere parte della sua fortuna. La coppia ha vissuto un rapporto burrascoso dagli anni ’80 fino al 2014, nel frattempo ha avuto un figlio. La donna ha anche detto che all’inizio aveva impegnato tutti i suoi risparmi racimolati prima di conoscere il marito e che ammontavano a duecentomila dollari, per contribuire all’acquisto di una casa.

Finché giudice non vi separi

Per questo gesto, sostiene, Durant le avrebbe promesso una partecipazione del 50% nella sua società immobiliare, anche allo scopo di accontentare le sue ambizioni di carriera. La Turner ha dichiarato che l’ex marito le promise ai tempi che sarebbe stato un nuovo inizio per loro, che la amava e che si sarebbero sposati: “Ho sempre vissuto nella speranza di stare insieme per sempre. Non ero consapevole del valore delle azioni della sua società, ma nutrivo forte fiducia. Lui comprava un sacco di terreni, affittava parecchie proprietà ed aveva cominciato a costruire una serie di bungalow e ville che avrebbe venduto a cifre altissime”. Durant ha negato che si sia mai svolta una simile conversazione, dicendo che non ha mai promesso niente a nessuno. Ed il giudice gli ha dato ragione: “E’ difficile credere ad una cosa del genere senza avere nulla per iscritto, soprattutto perché il signor Durant sembra una persona molto ambiziosa e per nulla sprovveduta”. Gillian Turner è stata anche condannata a pagare le spese legali, che pare ammontino a decine di migliaia di sterline

S.L.