Ascoli Piceno, muoiono in strada due donne

incidente Ascoli Piceno
(Websource/archivio)

C. A., 47 anni, è stato arrestato poche ore fa con l’accusa di omicidio aggravato plurimo. L’uomo era alla guida della sua auto, una Mercedes Glc 250, la notte scorsa ad Ascoli Piceno lungo l’Asse attrezzato della zona industriale, all’altezza del cavalcavia ‘Fiume Tronto, e nonostante fosse ubriaco,  viaggiava a quanto pare a velocità elevata e sostanzialmente fuori controllo. Il 47enne in queste condizioni non adatte alla guida si è scontrato in un violentissimo frontale con una Mercedes Classe A guidata da Anna Benedetti, 66 anni, rimasta uccisa sul colpo insieme alla coetanea che viaggiava insieme a lei, Giovanna Angelini. L’incidente è avvenuto attorno alle 22:40 e sul posto sono subito giunte le ambulanze con l’auto medica e le pattuglie della polizia stradale.

Il 47enne che ha causato il devastante incidente stradale è rimasto leggermente ferito. L’uomo è stato sottoposto al test dell’etilometro e al narcotest mentre si trovava al pronto soccorso dell’ospedale di Ascoli e il risultato è stato incredibile: aveva infatti un tasso alcolemico di 2,52 g/l, quattro volte oltre il limite previsto dalla legge. L’impatto fra le due vetture è stato violentissimo e lo testimonia il fatto che per estrarre dalle lamiere le vittime e il ferito i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo. Sono in corso accertamenti per verificare la misura delle velocità con la quale viaggiavano le due autovetture considerati anche gli ingenti danni riportati dalle due autovetture coinvolte nel sinistro.

F.B.