Si stacca la flebo e si allontana dall’ospedale. Muore poco dopo

(Websource / archivio)

Non ce la faceva più a sopportare la costrizione delle flebo: così se le è letteralmente strappate di dosso e ha lasciato il reparto nel quale era ricoverato da ieri. E’ stato trovato morto questa mattina, intorno alle 4, davanti all’ospedale. Protagonista di questa tragica vicenda, avvenuta a Sassari, è un uomo di 47 anni, Massimiliano Cabizzosu, con un passato da tossicodipendente.

Secondo la prima ricostruzione dei Carabinieri, il paziente si era recato ieri pomeriggio al Pronto Soccorso dell’ospedale civile “Santissima Annunziata” di Sassari in preda a forti dolori gastrointestinali, e appena ricoverato aveva mostrato segni di agitazione. Oltre alla tossicodipendenza, pare avesse alle spalle un vissuto sofferto e difficile, sul quale però non è stata ancora fatta piena luce. I medici dell’ospedale gli avevano prescritto una terapia e lo avevano tenuto in reparto per monitorare le sue condizioni. In nottata la tragedia: il 47enne, irrequieto per tutto il tempo del ricovero, si è strappato la flebo e si è allontanato dal Pronto soccorso senza che nessuno – né i medici né gli infermieri – lo potesse fermare. A trovare il suo cadavere riverso a terra nel piazzale antistante il nosocomio, alcune ore dopo, sono stati gli operatori del 118, a seguito di una telefonata che segnalava la presenza di una persona a terra nel cortile dello stesso ospedale.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS