Peppina Fattori: un imprenditore si offre di comprarle casa

Peppina Fattori (ritaglio Youtube)

Continua a tenere banco la vicenda di Peppina Fattori, la 95enne di Fiastra finita sotto sfratto per alcune irregolarità nella costruzione di una casetta in legno, avvenuta dopo il terremoto. Sabato scorso era arrivata la decisione definitiva del Riesame e l’anziana si era allontanata dalla casetta. Ora vive nel container adiacente di appena 15 metri quadri con bagno all’esterno che si trova nel piccolo borgo di Moreggini. Da qui si era sfogata, chiamando in causa le istituzioni, in particolare il Presidente della Repubblica, e spiegando di essersi rivolta coi suoi familiari anche al Sommo Pontefice.

Per Peppina Fattori, nei giorni scorsi, si era aperto uno spiraglio grazie al nuovo commissario per la ricostruzione, Paola De Micheli, che aveva parlato del decreto in fase di approvazione, ma successivamente era stato chiarito che la situazione dell’anziana non rientrava tra quelle sanabili. Speranze del tutto finite, dunque? Probabilmente sì, anche se Giorgia Meloni promette di volersi adoperare al fine di ricostruire la casa dell’anziana. E ora arriva anche la lettera al quotidiano ‘Il Giornale’ di un anonimo imprenditore, che scrive: “Basta chiacchiere! Peppina vuole rimanere nel paese in cui ha vissuto per tutta una vita? Farò l’impossibile per esaudire il suo desiderio. Ci sarà pure da qualche parte, nelle immediate vicinanze della sua vecchia abitazione, un appartamento sicuro e in vendita? Bene, che il sindaco mi faccia sapere al più presto perché lo voglio donare a Peppina”.

L’imprenditore è tra i fondatori della SixthContinent, piattaforma social commerce con sede a San Francisco e Milano: “Siamo un grande gruppo di acquisto, da noi i soci (l’iscrizione è gratuita) risparmiano e guadagnano denaro da spendere poi per qualsiasi cosa grazie ai nostri partner. E se noi risparmiamo su benzina, viaggi, vestiti, elettrodomestici, abbiamo una vita più serena, quindi perché non dare un poco della nostra felicità a chi non ce l’ha più?”. Nei giorni scorsi, vi abbiamo mostrato alcuni scatti realizzati a Moreggini, il borgo dove Peppina Fattori viveva fino alle scosse di fine ottobre e dove è collocata la casetta di legno. Le foto evidenziano che – al di là delle promesse di chi quel territorio lo conosce poco o non lo conosce per nulla – quella della 95enne è una situazione che ha davvero una sola soluzione: sanare la concessione per la casetta di legno e lasciare l’anziana trascorrere in tranquillità quel che le resta da vivere.

 

GM