Vercelli, manovra errata: tragico schianto al suolo

manovra errata con il paracadute
(Archivio/Websource)

Aveva soltanto quarantun anni, Giuseppe Pace, e non ce l’ha fatta. Il paracadutista, carabiniere in servizio al nucleo operativo di Genova, ha perso la vita schiantandosi al suolo.
Durante il tragico volo il paracadute si sarebbe aperto regolarmente, ma probabilmente a causa di un errore di manovra, a soli 50 metri dal suolo, a seguito di un’improvvisa virata, si è verificata una forte accelerazione. Sono bastati solo pochi secondi e un violento impatto con il suolo ha messo fine per sempre alla vita di Giuseppe.
Il drammatico incidente si è verificato nel piccolo aeroporto da turismo di Vercelli, nella zona riservata all’atterraggio dei paracadutisti.
Giuseppe Pace era un lanciatore esperto. Sarebbe stata una manovra errata, molto simile a quella che costò la vita, nel giugno del 2010, all’attore e protagonista della prima edizione del grande Fratello, Pietro Taricone, ad essere stata letale per lui.
L’aeroporto Carlo Del Pretè di Vercelli, luogo in cui è avvenuta la tragedia, è rimasto chiuso a lungo per le operazioni di soccorso, che si sono purtroppo rivelate del tutto vane.

Solo pochi mesi fa, un altro tragico incidente è costato la vita ad un ragazzo italiano di ventisette anni, Vitantonio Capotorto. Vittorio morì mentre faceva skydive nei pressi di DeLand, in Florida. Il paracadute del giovane in quell’occasione però pare che non sia stato aperto di proposito. Proprio questo infatti è ciò che confermò un video choc che avrebbe lasciato alla moglie, Costanza Zitellini, di venticinque anni.
A Lignano Sabbiadoro, alcuni mesi fa, un altro incidente con un paracadute è avvenuto proprio durante una promessa di matrimonio. Il futuro sposo voleva realizzare il colpo ad effetto, lanciandosi con il paracadute. Durante le operazioni però il paracadutista dell’Esercito, Marco Santapaola, classe 1982, di Pisa, che avrebbe avuto il ruolo di testimone, si è schiantato sulla battigia. Fortunatamente in quel caso l’esito finale fu ben diverso rispetto ai primi due.
BC