Morgan e lo stupro subito da Asia: “Lei ha sempre parlato bene di lui”

asia argento
Websource/archivio)

Asia Argento continua a subire i bersagli di diversi detrattori dopo le confessioni sui presunti abusi sessuali subiti dal potente produttore cinematografico Harvey Weinstein. Dopo i siluri incassati da Alessandro Sallusti, stavolta la figlia di Dario Argento viene presa di mira da Vittorio Sgarbi, che ha parlato di un aspetto del quale sarebbe venuto a conoscenza dall’ex compagno dell’attrice, il cantante Morgan: “Da lui ho saputo che Asia Argento non si sarebbe mai lamentata. Ed anzi, Morgan fatica a credere che ora sia partita una denuncia di lei nei confronti di Weistein, quando avrebbe potuto farlo tempo fa. A riportare la notizia è ‘Liberoquotidiano’ sul suo sito web. Secondo Sgarbi, “Asia Argento era molto contenta quando sapeva che Morgan arrivava in Italia apposta per incontrarla. Dopo l’atterraggio in elicottero, il produttore prendeva un elicottero ed incontrava Asia, portandole anche dei fiori. Proprio come farebbe un innamorato. Ma capitava pure che lei non si facesse trovare, apposta per mortificarlo”.

Asia Argento, per Sgarbi l’attrice ha approfittato del momento

Sgarbi precisa comunque che con queste dichiarazioni non ha affatto intenzione di difendere Weinstein, ed aggiunge di credere alla versione di Asia Argento: “Col primo ho pure litigato una volta, e questo per via della sua arroganza. A nessuno verrebbe voglia di prenderne le parti, mi ha sempre dato la sensazione di essere un maiale. Ma Asia Argento lo ha elogiato molte volte, stando a quanto mi ha confidato Morgan. Parlava spesso bene della sua personalità e delle abilità professionali di Weinstein, ed anche delle manifestazioni di amore che quest’ultimo le dimostrava. Poi però Asia Argento forse non ha più avuto da lui quello che le serviva, per questo lo ha denunciato. Insomma, avrebbe agito per convenienza”. Lei stessa ha raccontato di un episodio decisamente scioccante che le capitò quando aveva 16 anni.

S.L.