Pisa, donna trovata morta in casa dalla figlia

trovata morta
(Websource/archivio)

Giallo in provincia di Pisa dove in un’abitazione di Calcinaia è stata trovata morta una donna di 76 anni. La vittima, Paola Samperi, abitava a Fiumefreddo, ma si trovava da circa 15 giorni ospite a casa della figlia. Quest’ultima è attualmente  all’estero per un viaggio con il compagno ed è stata informata dagli inquirenti telefonicamente in queste ore. A trovare il cadavere della 76enne sono stati i vicini di casa insospettiti dopo aver trovato la porta aperta. Un dettaglio questo che è al vaglio dei Carabinieri e che getta un alone di mistero sull’intera vicenda. Sul posto per i rilievi e le indagini sono giunti i militari della compagnia di Pontedera, con il comandante maggiore Michele Cataneo, la sezione scientifica e il medico legale dottor Luigi Papi della medicina legale di Pisa.

L’ipotesi più probabile è quella di un malore e dunque di una morte naturale, ma quel dettaglio della porta aperta lascia ancora qualche dubbio e merita ulteriori approfondimenti. In casa comunque sembra fosse tutto in ordine e non mancano nemmeno i soldi dato che nel portafogli della vittima sono stati ritrovati circa 700 euro in contanti. Rimane il mistero della porta di casa aperta. Si pensa possa essere stato un gesto fatto dalla donna per permettere ai due cani di uscire, ma i vicini fanno notare che non lo aveva mai fatto prima di allora.

F.B.