Vince una fortuna alla lotteria e sparisce

Lotteria
(Websource/Mirror)

Una coppia canadese aveva giocato alla lotteria con la promessa che se il biglietto sarebbe stato vincente quella vincita avrebbe reso la loro vita insieme più agiata. Destino ha voluto che il biglietto in questione fosse davvero fortunato, ma quando Maurice Thibeault (il fidanzato) ha scoperto della vittoria, invece di esultare con la compagna Denise Robertson, si è dato alla fuga.

Il giorno dell’estrazione, spiega il ‘Mirror’, Denise era al settimo cielo ed ha chiamato subito il compagno per chiedergli conferma della vittoria. Maurice, che nel frattempo aveva intravisto la possibilità di avere una vita diversa da quella che stava conducendo, le ha risposto che purtroppo ricordava male e che la loro vita sarebbe rimasta la stessa. Nei successivi 4 giorni Denise si era rassegnata a continuare la propria vita, mentre Maurice ha pianificato la sua fuga ed approfittando del fatto che la compagna dormiva è scappato senza lasciare tracce.

La donna ha compreso subito che il compagno era fuggito, dato che mancavano alcuni vestiti e non rispondeva al telefono, così ha chiamato il suo legale ed ha provveduto a bloccare l’erogazione del montepremi per avere la sua metà. Il dolore per il tradimento subito è stato forte, Denise era convinta di potersi fidare (stavano insieme dal 2015), ma ai media locali spiega che il comportamento di Maurice avrebbe dovuto destarle qualche sospetto e che adesso si sente un’ingenua: “Quando mi guardo indietro, capisco che avrei dovuto preoccuparmi quando l’ho visto riempire numerosi sacchi di biancheria destinati alla lavanderia la notte precedente alla sua fuga da casa, dovevo intuire che voleva andare via”.

Dopo la vile fuga di Maurice, la relazione di questa coppia canadese si conclude nel peggiore dei modi, Denise infatti è intenzionata a portare avanti una dura battaglia legale contro il suo ex fidanzato, a cui chiede non solo la metà della vincita ma anche un plus per danni morali.

Non è il primo caso in cui una vittoria milionaria da alla testa, spesso gestire improvvisamente una grossa quantità di denaro porta il vincitore ad eccessi o depressione: Pete Kyle, ad esempio, prima ancora di incassare l’assegno milionario ha cominciato a spendere il montepremi comprando tutto quello che aveva sempre desiderato ed ha sperperato tutto in pochi mesi.

F.S.