Monica Vitti, da anni costretta a stare lontana dal suo pubblico

Monica Vitti
Monica Vitti (foto Georges Biard-cc/by/sa/3.0)

Il prossimo tre novembre, Monica Vitti, pseudonimo di Maria Luisa Ceciarelli, una delle attrici italiane più note di sempre, compirà 86 anni. La carriera della Vitti è infinita: attrice cinematografica e teatrale, conduttrice tv, scrittrice, perfino regista. Ha iniziato all’inizio degli anni ’50 nel teatro, per proseguire poi come doppiatrice finché un certo Antonioni non le disse: “Hai una bella nuca, potresti fare del cinema”. Quello di Monica Vitti sarà però ancora una volta un compleanno amaro. Infatti, l’attrice da ben 15 anni è assente dalla vita pubblica ed è ricoverata in una clinica svizzera a causa di una malattia degenerativa simile all’Alzheimer, che – ha scritto in una biografia Laura Delli Colli – “le ha cancellato la memoria come una grande gomma”.

L’ultima sua apparizione in pubblico è del marzo 2002 quando fu vista alla prima teatrale italiana di Notre-Dame de Paris, poi più nulla. Anche i suoi 80 anni Monica Vitti li ha festeggiati lontano dai riflettori, mentre il Festival Internazionale del Film di Roma le rendeva omaggio. L’attrice ha alle spalle decine di riconoscimenti: 5 David di Donatello come migliore attrice protagonista, 3 Nastri d’Argento, 12 Globi d’oro, un Ciak d’oro, un Leone d’oro a Venezia e un Orso d’argento alla Berlinale. Ora sembra essere caduta nel dimenticatoio.

Qualche tempo fa, in un’intervista, Renzo Arbore raccontò dei momenti nei quali si rese conto della malattia di Monica Vitti: “Mi accorsi che non stava troppo bene anni fa, a una cena, sarà stato il 1990. Mi chiese in prestito il telefonino per fare una chiamata e una volta tornata al tavolo non me lo riconsegnò. Mi sembrò strano. Passò qualche minuto e le domandai se avesse finito. Si era dimenticata di averlo preso in prestito da me. Fu l’ultima volta che la vidi”. Negli anni le sua apparizioni pubbliche si sono rarefatte: l’ultima in televisione risale al 1994, il suo ultimo film ‘Scandalo segreto’, del quale è anche regista e sceneggiatrice, è del 1990.

Il matrimonio con Roberto Russo, compagno di vita

Di recente, ha festeggiato i 17 anni di matrimonio con Roberto Russo, che ha sposato nel settembre 2000 in Campidoglio, dopo 27 anni di fidanzamento. Operatore, fotografo ed elettricista, infine regista dai primi anni Ottanta, Roberto Russo è stato vicino in questi anni a Monica Vitti e in occasione dell’ottantesimo compleanno scrisse di lei: “Monica Vitti è un’artista in cammino dall’inizio della sua carriera. Non si è mai fermata. Era naturale che prima o poi scrivesse i suoi film e li dirigesse. In tutti i personaggi di Monica c’è un po’ di lei, del suo carattere, a volte anche del suo modo di pensare e di agire. Monica ha sempre lavorato sulle sceneggiature che le mandavano per cucirsi addosso il personaggio”.

 

GM