Treviso: fuori strada nella notte, morto un ragazzo di 21 anni

Ragazzo di 21 anni
(Websource/VdF)

La notte di domenica 26 novembre è stata segnata da due incidenti fatali: il primo si è verificato sulla A13 all’altezza di Ferrara ed ha coinvolto 12 persone (1 morto ed 11 feriti), mentre il secondo si è verificato a Zero Branco, paesino in provincia di Treviso. In questo sinistro ha perso la vita un ragazzo di 21 anni. Stando a quanto riportato dalle cronache locali, l’auto guidata dal ventunenne (una Fiat Panda nera) stava procedendo per via Enrico Mattei in direzione dell’incrocio con la statale Noalese. Proprio una volta giunto all’altezza dell’incrocio, il guidatore ha perso il controllo del veicolo finendo fuori strada.

Immediato l’arrivo dei soccorsi, l’auto, però, era in pessime condizioni (si era ribaltata diverse volte accartocciandosi su se stessa) ed è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per estrarre i passeggeri dall’abitacolo. Dopo tre lunghe ore d’intervento gli occupanti del veicolo sono stati estratti dalle lamiere ed è stato possibile l’intervento degli operatori della Suem. Purtroppo i paramedici si sono visti costretti a dichiarare il decesso del guidatore (già morto in seguito all’incidente), mentre sono stati in grado di stabilizzare e portare in ospedale i tre passeggeri: una donna di 34 anni, una ragazza di 19 ed un ragazzo di 18.

Sul luogo dell’impatto è giunta anche una volante dei Carabinieri che si è occupata di deviare il traffico durante le operazioni di soccorso e di effettuare i rilevamenti del caso per ricostruire la dinamica. Non è ancora chiara la causa dell’incidente ma si pensa che il conducente della Panda possa aver affrontato la curva ad una velocità troppo elevata perdendo in questo modo il controllo del veicolo senza potervi porre rimedio. La morte di questo ragazzo giunge a meno 24 ore di distanza da quella del giovane padre morto ieri a causa di un frontale verificatosi sulle strade della Sardegna, in provincia di Olbia.

F.S.