Berlino, grattacielo in fiamme: 18 feriti di cui 3 gravi

(Websource / archivio)

Pomeriggio di paura a Berlino dopo l’incendio divampato in un grattacielo nel distretto di Biesdorf. Stando alle prime informazioni, il rogo ha causato il ferimento di 18 persone, tre delle quali in modo grave, e devastato l’edificio. A riferirlo sono stati i Vigili del Fuoco, che in un tweet hanno fatto sapere che i pompieri hanno salvato 20 inquilini e stanno ancora lavorando per domare le fiamme. Secondo la stessa fonte, il grattacielo sarebbe stato completamente evacuato.

Il rogo sarebbe partito da un appartamento del quarto piano, dopo di che avrebbe raggiunto velocemente una seconda abitazione e le scale. Le 20 persone evacuate sono state poste in salvo proprio mentre cercavano di fuggire attraverso le scale: 16 stavano provando a scendere da quelle interne e 4 da quelle esterne, d’emergenza. Sul posto sono intervenuti 150 vigili del fuoco e un elicottero. Le autorità locali hanno poi reso noto che il grattacielo è stato dichiarato inagibile e sono alla ricerca di un luogo dove far passare la notte alle persone che sono state evacuate. Sulle cause del rogo, intanto, è stata aperta un’indagine.

EDS

.