Controllore sul bus, dieci immigrati perdono la testa

autobus
(Websource/archivio)

Chi vive a Salerno assicura che non è la prima volta che accade un episodio simile sui mezzi pubblici cittadini. Come riporta il quotidiano Il Mattino, l’ennesimo increscioso episodio è avvenuto ieri pomeriggio a bordo di un autobus della linea Sita Sud. Quando il controllore è salito sul mezzo è successo davvero il finimondo. Protagonisti un gruppo di dieci immigrati sprovvisti di biglietto che erano saliti poco prima di lui. I dieci extracomunitari, saliti alla fermata della  stazione ferroviaria di piazza Vittorio Veneto, hanno dato in escandescenza quando il controllore ha chiesto loro il biglietto. I dieci hanno iniziato ad agitarsi e ad alzare la voce. Poi hanno provato a fuggire, ma l’autista ha bloccato meccanicamente tutte le porte. Un gesto che li ha fatti infuriare. Gli immigrati hanno inveito contro l’autista e la situazione si stava facendo davvero molto pericolosa.

Mentre alcuni passeggeri chiamavano la polizia gli immigrati intrappolati avevano paura di essere arrestati e così hanno deciso di forzare le uscite del bus mentre in lontananza si sentivano già le sirene della polizia che stava arrivando. A mani nude senza l’uso di strumenti sono riusciti ad aprire le porte e sono scappati a gambe levate facendo perdere le loro tracce prima che gli agenti potessero individuarli e fermarli.

Il bus è stato costretto a fermarsi e i passeggeri hanno dovuto attendere un nuovo mezzo sostitutivo con evidenti disagi oltre alla grande paura vissuta.

F.B.

.