Sesso con un uomo sposato: “Disgustata da me stessa”

(Websource/archivio)

Una giovane ragazza britannica ha scritto in forma anonima al tabloid The Sun per confessare qualcosa che portava sulla propria coscienza da tempo. La ragazza spiega di essere una cantante e di aver agito in modo che lei stessa definisce “disgustoso” pur di provare a fare carriera.

“Sono una cantante e non riesco a smettere di fare sesso con il mio agente sposato, so che è sbagliato, ma non riesco a smettere – confessa la ragazza -. Ho sempre desiderato diventare una cantante e ho preso lezioni da quando avevo 13 anni. Mia madre mi ha aiutato a trovare questo agente due anni fa, quando avevo 19 anni. Lui ha 41 anni e mi ha detto che ci sarebbe stato molto da lavorare prima di raggiungere l’obiettivo. Sapevo che era sposato – continua –  e non ho ceduto per mesi, fino a quando ero di pessimo umore, perché non riuscivo a ottenere un lavoro che volevo, e lui mi ha suggerito di andare a bere qualcosa insieme. Siamo andati in un bell’albergo e ho bevuto troppo. Ha preso una stanza per la notte e mi ha portato al piano di sopra. Ha iniziato a toccarmi e abbiamo fatto sesso. Ho provato ad andare con i ragazzi single, ma non provo alcuna attrazione per gli altri, solo lui sa davvero come sedurmi”.

In coda al suo messaggio la giovane svela però un particolare che getta una nuova luce sull’intera vicenda: “Il mio patrigno ha abusato di me quando ero piccola e anche per questo motivo non sono mai riuscita ad avere un rapporto normale con l’altro sesso. Sono disgustata da me stessa”.

F.B.