(Websource/Archivio)

Coraggio, forza di volontà ed un’idea valida da portare avanti, sono queste le tre caratteristiche che hanno permesso a tre studenti appena usciti dal liceo di aprire un ristorante italiano al centro di Londra. I tre Dan Catino, Giacomo Skeate e Rob Powers si sono incontrati nella High School e prima di finire l’ultimo anno scolastico si sono messi d’accordo per affrontare un anno sabbatico assieme, in cui avrebbero coronato il loro sogno: aprire un ristorante italiano di Street Food. Dopo aver scelto la posizione strategica, il ristorante, chiamato Tresca, si trova vicino al Tamigi ed in mezzo a Battlesea e Clapham, hanno cominciato a proporre il loro menu con risultati sorprendenti.

Il piatto principale è la tasca, un trancio di focaccia al cui interno si trovano alcuni piatti della cucina tipica italiana, come le polpette al sugo, il pollo alla cacciatora o la parmigiana. A questo si aggiunge la tradizionale pizza, piatto italiano che non può mancare: Margherite, Ortolane e Americane vengono affiancate da pizze nuove come la ‘Tre Idioti’, una pizza che somiglia alla diavola (con salame e olive) ma a cui viene aggiunto un ingrediente insolito. Se a questo menu aggiungi l’offerta di birra e vino del nostro Paese affiancate da cocktail per il fine settimana ecco che la ricetta per il successo è completa.

I tre giovani si sono suddivisi i compiti, Dan è il cuoco ed il pizzaiolo, Rob si occupa del bancone dove serve birra, vino ed i cocktail, mentre Giacomo è il caposala ed il cameriere. Tutto funziona alla perfezione, l’unico problema ora è decidere cosa fare con quella borsa di studio già ottenuta per Oxford. Intervistati da ‘Il sole 24 ore’ i giovani proprietari dicono di essere totalmente assorbiti dal Tresca e che per l’università c’è ancora tempo fino a settembre, data in cui dovranno necessariamente decidere il loro futuro.

F.S.