Gli Stati Uniti vincono il mondiale di calcio femminile, Trump le ringrazia, ma la polemica con il capitano resta nel vivo

11 ragazze statunitensi in fila al centro del campo, a pochi minuti dal fischio d’inizio degli ottavi di finale del mondiale di calcio femminili. È il momento dell’inno nazionale e le protagoniste in maglia bianca cominciano a intonare la voce. Tutte, tranne una: Megan Rapinoe. Il capitano degli Usa rimane in silenzio e sceglie di compiere un gesto simbolico, già adottato nel recente passato da altri atleti e in vari sport, dal football al basket. La sua è una protesta verso il presidente Trump e la sua politica.

La polemica tra la Megan Rapinoe e Donald Trump

La calciatrice americana resta concentrata sul match, stende la Spagna con una doppietta di rigore e trascina le compagne ai quarti di finale del Mondiale. A quel gesto pre-partita – già criticato dal leader degli Stati Uniti – fa poi seguire alcune dichiarazioni: “Non andrò alla Casa Bianca se dovessimo vincere e fossimo invitate, cosa di cui dubito”. Parole che ricevono subito un’altra replica di Donald Trump e che, come piace al tycoon, arriva attraverso i social.

“I club, a parte quelli di Nba, amano venire alla Casa Bianca – scrive su Twitter -. Io sono un grande fan della squadra americana e del calcio femminile, ma Megan dovrebbe pensare a vincere prima di parlare! Finisca il lavoro! Non abbiamo ancora invitato Megan o la squadra, ma lo faccio ora, sia che vincano oppure che perdano. Megan non dovrebbe mai mancare di rispetto al nostro Paese, alla Casa Bianca o alla nostra bandiera, soprattutto perché è stato fatto tanto per lei e per la squadra. Siate orgogliosi della bandiera che rappresentate”.

Leggi anche –> Scuole calcio femminili, è boom d’iscrizioni: ecco l’effetto Mondiale

Il tweet di ringraziamento e la risposta ai giornalisti per la vittoria del mondiale di calcio femminile

Dopo la vittoria in finale contro l’Olanda, e la festa di Alex Morgan e compagne, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha voluto complimentarsi con la propria Nazionale tramite Twitter, il social network che utilizza con più continuità. “Congratulazioni alla squadra di calcio femminile Usa per la vittoria della Coppa del Mondo. Un gioco meraviglioso ed eccitante. L’America è orgogliosa di tutte voi!”, ha twittato The Donald unendosi alle congratulazioni di Barack Obama, Joe Biden e Kamala Harris. l presidente degli Stati Uniti ha anche risposto alla domanda dei giornalisti sul possibile invito della nazionale di calcio femminile alla Casa Bianca. “Non ci abbiamo ancora pensato”.