Ragusa, altra tragedia: è morta una 25enne travolta da auto

Altra tragedia a Ragusa, una donna viene investita e muore

Un’altra tragedia, dopo quella dei due bambini Alessio e Simone, copre Ragusa con un velo di tristezza. È infatti morta una 25enne in un incidente stradale avvenuto precisamente a Cava d’Aliga. La donna è stata travolta questa notte da un veicolo lungo una strada mentre, al termine del turno di lavoro in ristorante, stava gettando l’immondizia insieme ad un collega. Per lei nulla da fare, è deceduta sul colpo ed il 118, al suo arrivo, non ha potuto far altro che accertarne la morte. L’altro ragazzo è ferito, ma non grave. L’autovettura, una Y10, è letteralmente piombata su di loro per cause che sono ancora da accertare. Alla guida di essa un giovane ragazzo. Martina, così si chiamava la ragazza, lascia un figlio di 5 anni e sconvolge un’intera comunità.

Ragusa, l’indignazione del popolo siciliano per l’ennesima tragedia

Il giornalista Emiliano De Rosa si è indignato su Facebook per la mancanza di interventi e precauzioni dopo una serie di tragedie che stanno falcidiando il paese siciliano: “Martina Aprile, 24 anni, mamma, travolta e uccisa da un’auto a Cava d’Aliga, stava buttando la spazzatura. Non è una strage ormai, è una guerra. È una guerra. Interventi straordinari, straordinari e immediati”.

A lui hanno fatto eco altri come Paolo Borrometi: “Un’altra vittima innocente. Martina Aprile, appena 25 anni è stata falciata da un’auto ed è morta sul colpo. Stava buttando la spazzatura dopo aver terminato il turno di lavoro in un ristorante a Cava d’Aliga (Scicli).  E’ incredibile, la provincia di Ragusa paga un prezzo altissimo con l’ennesima vittima innocente. Martina Aprile lascia un bimbo di soli 5 anni. Ha ragione un amico e collega, Emiliano Di Rosa, non è una strage ormai, è una guerra. È una guerra.  Urgono interventi straordinari, straordinari e immediati. Riposa in pace”.

M.D.G