El Chapo colpevole di 10 capi d’accusa: per lui l’ergastolo negli Stati Uniti

El Chapo sotto processo negli Stati Uniti, ecco la decisione del giudice federale

Il noto narcotrafficante messicano Joaquin “El Chapo” Guzman Loera è stato condannato all’ergastolo. A questi sono stati aggiunti  30 anni, da un giudice federale a New York. E’ arrivato la fine del lungo processo giudiziario. Processo iniziato con il suo arresto in Messico 2016 e la sua successiva estradizione negli Stati Uniti. La Corte ha anche ordinato al boss di restituire 12,6 miliardi di dollari dei proventi dei suoi crimini. La somma equivarrebbe ai proventi del traffico di droga negli Usa gestiti dal suo cartello prima che fosse arrestato in Messico e processato negli Stati Uniti.

El Chapo a 62 anni è stato giudicato colpevole di 10 capi d’accusa lo scorso Febbraio. Prima della sentenza, il narcotrafficante messicano si è lamentato del fatto che il suo caso di isolamento fosse una tortura. Secondo lui, è stato condannato per i soli pregiudizi giudiziari a suo carico.

Nei giorni scorsi era stata respinta una sua richiesta di nuovo processo per presunti pregiudizi dei giurati. Il boss dovrebbe scontare la sua pena al ‘Supermax’ di Florence, Colorado, un carcere di massima sicurezza che ospita alcuni dei peggiori criminali condannati in Usa.

LEGGI ANCHE: ARRESTATO ‘EL CHAPO’ GUZMAN: NEI MESI SCORSI SFIDÒ L’ISIS

Chi è Joaquin Guzman Loera, detto El Chapo

Joaquin Guzman Loera era il capo di un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di droga. Era chiamata Cartello di Sinaloa dal suo stato messicano natale in cui ha la propria base di commercio. La rivista Forbes lo inserì nella lista degli uomini più ricchi del mondo al 41º posto, e oggi ha un patrimonio stimato sui 14 miliardi di dollari.

L’uomo è stato arrestato le prima due volte, ma è riuscito a fuggire. La terza è stata quella buona: dopo una sparatoria e un’altra fuga, prima attraverso un altro tunnel e poi in auto, viene catturato l’8 gennaio 2016. Tenta di corrompere i 3 ufficiali in tutti i modi, senza successo.