Team K-League-Juventus 3-3, Matheus Pereira acciuffa il pareggio: la sintesi

Team K-League-Juventus, l’amichevole asiatica termina 3-3

Il terzo ed ultimo match della tournée asiatica per la Juventus, dopo la sconfitta con il Tottenham e la vittoria con l’Inter, si è giocato oggi alle 13:50. I bianconeri hanno affrontato il Team K-League, selezione dei migliori calciatori del campionato sudcoreano, al World Cup Stadium di Seul. La gara è termina con il risultato pirotecnico di 3-3.

Team K-League-Juventus 3-3, sintesi e tabellino

TEAM K-LEAGUE (4-3-3): Hyeonwoo; Hongchul, Valentinos, Youngsun, Yong; Osmar, Bitgaram, Bokyung; Cesinha, Donggook, Eder. All. José Morais.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, De Ligt, Rugani, Beruatto; Emre Can, Pjanic, Muratore; Bernardeschi, Higuain, Mandzukic. All. Sarri

Il primo gol arriva subito grazie ad Osmar che, per i padroni di casa, ruba palla ad Higuain e batte Szczesny da fuori area. I bianconeri rispondono 2′ dopo con Muratore. Di nuovo i sudcoreani passano in vantaggio poco prima del fischio parziale con Cesinha che nell’esultanza imita anche Cristiano Ronaldo.

Inizia il secondo tempo ed arriva anche il tris con Taggart che batte Pinsoglio con un tiro al volo. Al 78′ la Juve accorcia le distanze con il neo-entrato Matuidi che, su cross di Bernardeschi, spizza di testa in rete. Al 81′ gli uomini di Sarri acciuffano il pareggio grazie ad una bella giocata di Matheus Pereira.

La squadra di Sarri ora ritornerà in Italia e poi scenderà nuovamente in campo il 10 agosto a Stoccolma per il test contro l’Atletico Madrid. Infine il consueto match di Villar Perosa tra Juventus A e Juventus B.

Tabellino marcatori: 7′ Osmar (K), 9′ Muratore (J), 45′ Cesinha (K), 50′ Taggart (K), 78′ Matuidi (J), 81′ Matheus Pereira (J).

Calciomercato Juventus, spiraglio per Neymar

Secondo quanto riferiscono i colleghi spagnoli di Mundo Deportivo, la Juventus potrebbe essere aiutata nella corsa a Neymar grazie al regime fiscale favorevole. Il PSG però non vuole dar ascolto alla voglia del calciatore di partire e respinge ogni richiesta per lui.

M.D.G