Patty Pravo a Techetechetè: cinque matrimoni e una vita intensa

La vita privata di Patty Pravo va di pari passo con la sua carriera musicale: cinquant’anni di canzoni, ma anche cinque mariti con i quali però è durata sempre poco.

Sarà Patty Pravo la regina di Techetechetè, lo show-amarcord di Rai 1 subito dopo il Tg delle 20 che pesca a piene mani nelle teche della tv di Stato. Della carriera di Nicoletta Strambelli in arte Patty Pravo (perché suonava meglio e ricordava l’Inferno di Dante) sappiamo tutto. Meno conosciuta è la sua tormentata ma pienissima vita privata: cinque matrimoni certi, più un sesto che lei pensava di aver celebrato ma non è valido, e nessun figlio.

A 71 anni, compiuti in aprile, Patty Pravo è certamente una delle icone nella musica italiana e il ritratto di Techetechetè glie ne renderà merito. Dopo essersi fatta conoscere in alcuni locali romani, diventando per questo anche la “ragazza del Piper”, ha cominciato a spopolare nel ’66 con Ragazzo triste e da allora non ha più smesso.

Ogni volta che Patty sale sul palco, come è successo per la decima volta quest’anno al Festival di Sanremo, è un evento. Così è anche la sua vita privata, nonostante non ami tantissimo parlarne. A parlare però sono i fatti, sotto forma di matrimoni.

Il primo è datato 1968, quando Nicoletta/Patty aveva solo vent’anni. Il fortunato fu Gordon Angus Faggeter, batterista della band Cyan Three, anche s non ci sono testimonianze scritte di queste nozze. Certo invece è il secondo matrimonio, quello del 1972 con l’arredatore e stilista romano Franco Baldieri. Non è durata più di qualche settimana, e lei è tornata libera.

Leggi anche: Patty Pravo: “I maschi? Mi piacciono giovani e stranieri. Sono curiosa”

Patty Pravo e i suoi mariti, c’è anche l’accusa di bigamia

Nonostante la doppia delusione, Patty Pravo non ha mai perso la voglia di crederci. Qualche mese dopo era già accanto al musicista inglese Paul Jeffery, con il quale è convolata a nozze nel 1976. Con lui è durata cinque anni, ma in mezzo ci ha infilato anche un altro matrimonio, quello dl 1978 con lo statunitense Paul Martinez, altro musicista, in California.

Un vizio che evidentemente non aveva ancora perso. Perché nel 1982 ha conosciuto e sposato ancora un americano, John Edward Johnson, dimenticandosi però di annullar le precedenti nozze. Da qui l’accusa di bigamia che non è stato facile cancellare.

E il matrimonio non consumato? Mancava un altro italiano nella lista, l’ha trovato nel 1973. Lui era Riccardo Fogli, all’epoca ancora bassista dei Pooh. Per amore di Patty lui lasciò la band, si sposarono con rito celtico, non riconosciuto dalla legge italiana, e soprattutto entrambi avevano già un consorte.

Ma cosa racconta Patty della sua vita sentimentale? Ne ha parlato qualche mese fa a Radio Italia: “I consigli in amore non si danno mai perché ogni situazione è una storia a sé, è personale. Io chiaramente ho amato, ringrazio il cielo di aver amato ed è sempre andato tutto bene. Quindi non ci sono suggerimenti da dare, c’è solamente da abbandonarsi”. Lei lo ha fatto, senza dubbi.