Fiorentina, Boateng si presenta: “Non sono qui per fare figure di mer**”

Fiorentina, Kevin Prince Boateng si presenta. Reduce dall’avventura in Spagna con la maglia del Barcellona, il 32enne ghanese suona la carica e sceglie la numero 10 

Fiorentina, è il giorno di Kevin Prince Boateng. Arrivato ufficialmente in viola lo scorso 31 luglio, il centrocampista ghanese in arrivo dal Barcellona si è presentato quest’anno in conferenza stampa. Il giocatore, che intanto è tornato a far coppia con Melissa Satta dopo la recente crisi relazionale, ha spiegato i motivi che l’hanno spinto ad accettare questa nuova sfida in Toscana.

Boateng parte a mille: “Ho tante motivazioni. Il direttore Pradé mi ha chiamato tante volte, mi ha fatto sentire desiderato e questo mi è piaciuto. Qui ci sono tanti giovani e vorrei aiutarli a crescere, ne ho già visti 3-4 veramente forti. Ma voglio lasciare qualcosa di bello, ho dei figli che mi guardano e sono venuto qui per fare figure di mer**”.

Fiorentina, Boateng si presenta

La Fiorentina rinasce. Dopo il collasso sfiorato nella passata stagione, Rocco Commisso ha acquisito la società e l’ha rilanciata alla grande: “Mi hanno detto che vogliono fare una squadra che possa crescere negli anni e che possa anche vincere qualcosa. Mi ha colpito anche l’accoglienza dei tifosi: ne ho cambiate di squadre in tanti anni, spesso sono stato accolto da dubbi mentre qui sono stato ricevuto a braccia aperte e ringrazio i tifosi per questo”.

Lusinghe e programmi che hanno spinto Boateng a rifiutare anche altre proposte estere: “Mi seguivano delle squadre tedesche, ma quando mi hanno chiamato Commisso e Barone, non ho avuto dubbi. E’ stata una scelta anche per stare vicino a mia moglie e i miei figli, poi amo l’Italia, mi piace mangiare e mi hano detto che qui la cucina è ottima (ride, ndr)”.

Una nuova avventura nel segno del 10. Il Boa riparte infatti dalla maglia più ambita: “So che è un numero molto importante, sia per la storia che per i tifosi, e l’ho scelta proprio per quella. L’ho presa per dimostrare che sono venuto qui per fare grandi cose e non per scherzare. La personalità non mi manca, né la carica, e voglio prendermi tutte le responsabilità per aiutare i miei compagni”.

Prima della chiusura, c’è spazio chiaramente anche per una parola su Federico Chiesa. Protagonista di una lunga telenovela, il grande obiettivo della Juventus alla fine resterà nel capoluogo toscano: “Mi ha dato subito il benvenuto. Sapevo che fosse forte, ma vedendolo in allenamento ho capito che è davvero incredibile. Sono contentissimo che rimanga qui alla Fiorentina perché fa la differenza. Ci capiamo sia in campo che fuori, non vedo l’ora di giocare con lui”.

 

P.C.

 

Leggi anche: Juventus, Danilo è arrivato a Torino: Cancelo va al Manchester City

 

 

Redazione DirettaNews.it