lunedì, Novembre 18, 2019
Home Politica Italiana Open Arms: “Ragazzo con tubercolosi evacuato, 8 persone verso Malta”

Open Arms: “Ragazzo con tubercolosi evacuato, 8 persone verso Malta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:55

Open Arms, la situazione si sta complicando e non poco. Da giorni ormai la barca dell’organizzazione non governativa è in mezzo al mare e la situazione non è assolutamente migliorata, anzi.

Open Arms è sempre più in difficoltà. L’organizzazione non governativa è in mezzo al mare con i profughi da ormai tanto tempo. Sono ben 11 i giorni che la nave è in balia delle acque, in cerca di una soluzione. L’Italia non vuole farsi carico degli immigrati ed anzi Matteo Salvini ha già fatto sapere che farà di tutto per non lasciar sbarcare Open Arms sul territorio italiano. A proposito, infatti, il leader della Lega ha detto:

“Parliamo di una Ong francese, su nave con bandiera norvegese, carica 80 immigrati in acque libiche.  Personalmente, sono pronto a firmare il divieto di ingresso nelle acque italiane. Al governo spagnolo abbiamo invece scritto di farsi carico dei 120 immigrati a bordo della Open Arms, Ong spagnola”. 

LEGGI ANCHE —> Renzi, alle elezioni vado da solo non con questo PD!

Open Arms, evacuazione di ragazzo con probabile tubercolosi nella notte

Open Arms ha appena diramato un comunicato ufficiale con il quale aggiorna sulla situazione. L’organizzazione non governativa fa sapere che ormai sono ben 11 i giorni che ha passato in mezzo al mare in cerca di una soluzione. Non soltanto. Comunica che nella notte un ragazzo di 20 anni è stato evacuato dalla Guarda Costiere italiana. Non soltanto, si è in attesa dell’evacuazione di altre due persone. Ecco il comunicato:

“Undicesimo giorno. La stanchezza è tanta, ma non è solo fisica. È la consapevolezza della follia di questa situazione.
160 persone in mare da 11 giorni. 160 persone fragili e bisognose di aiuto. 160 persone. Resistiamo.

L’evacuazione di 2 donne, che necessitano di cure mediche specialistiche, verrà effettuata nelle prossime ore. Con loro anche le famiglie per un totale di 8 persone.

Sarà Malta a farsene carico. Inoltre è stata effettuata da parte della Guardia Costiera italiana l’evacuazione di un ragazzo di 20 anni. I sintomi di probabile tubercolosi”. 

Minaccia della Spagna contro Open Arms

“Le operazioni di ricerca e salvataggio sono vietate, tranne nei casi in cui avvengano nella zona di search and rescue (Sar) di responsabilità nazionale e comunque sempre sotto il coordinamento delle autorità. E’ anche vietato  svolgere operazioni di navigazione con lo scopo di compiere salvataggi  o altre attività che potrebbero portare a tali operazioni”. Per quanto hanno fatto, i membri dell’Open Arms rischiano dai 300 ai 900 mila euro di multa e la sospensione del titolo professionale per il capitano della nave.