Nadia Toffa, social invasi da messaggi di cordoglio e vicinanza

Stamane, a soli 40 anni, è morta Nadia Toffa dopo aver lottato a lungo contro il cancro. Ad annunciarlo stamattina sono state Le Iene, programma al quale aveva legato la sua carriere professionale. Inn queste ore i social sono stati invasi da numerosi messaggi di cordoglio e vicinanza. Oltre le persone che quotidianamente la vedevano in tv, anche amici dello spettacolo e non solo, l’hanno omaggiata.

Addirittura il presidente Mattarella esprime il suo cordoglio con il profilo Twitter del Quirinale: “Il presidente Mattarella colpito dalla prematura scomparsa di Nadia Toffa ricorda la vivacità e simpatia del suo impegno di giornalista e il coraggio con cui ha affrontato la malattia”.

Nadia Toffa, il saluto di amici e colleghi

Toccante e lungo il messaggio di Maria De Filippi, autrice di Mediaset: “Ti vedevo in televisione e sempre pensavo: “Che forza che è quella ragazza…”. Poi una sera ti ho conosciuto e quello che pensavo è diventato realtà.
Mi ricordo quando mi hanno detto che ti eri sentita male, mi ricordo che era un pomeriggio, stavo registrando, ti pensavo e mi sentivo tanto vicina a te. Ti ho visto combattere, soffrire tanto, ma mai smettere di crederci e di sorridere.

Con la tua forza, con il tuo sorriso, con il tuo rendere normale ogni cura invasiva che facevi come si trattasse di prendere una tachipirina, hai aiutato tante persone sicuramente che stanno ancora lottando, ma certamente mi hai insegnato quanto spesso sono scema a pensare che faccio cose importanti. Tu sei qualcosa di importante per me e per tutti quelli che ti hanno conosciuto”.

L’amico Nicola Savino, con il quale ha lavorato a Le Iene, la ricorda così: “Quando ti parlava ti stava sempre vicino,vicinissimo:come se non provasse mai imbarazzo o paura per il prossimo,ma fiducia. Mi mancherà tantissimo la sua allegria,la forza d’animo e la sua leggerezza. Ciao gnara”.

La dedica di Barbara D’Urso ed il dolore di Simona Ventura

La regina di Pomeriggio 5, Barbara D’Urso, invece le dedica una poesia di Alda Merini: “Mi incazzavo sempre quando quegli stupidi cretini ti attaccavano ma tu mi dicevi: “Dai amica facciamoci una risata insieme”(anche se so che ci stavi male). E poi quando venivi nel mio camerino ridendo, sempre ridendo, con quel cappello a falde larghe che dovevano nascondere anche se non te ne fregava niente di nascondere. E poi mille altre cose. Oggi sono triste. Ti saluto come mi salutavi tu: Ciao TesorA. Con la A maiuscola. E con la poesia che mi hai mandato qualche mese fa.

Sei bella. E non per quel filo di trucco.
Sei bella per quanta vita ti è passata addosso,
per i sogni che hai dentro
e che non conosco.
Bella per tutte le volte che toccava a te,
ma avanti il prossimo.
Per le parole spese invano e per quelle cercate lontano.
Per ogni lacrima scesa e per quelle nascoste di notte
al chiaro di luna complice.
Per il sorriso che provi, le attenzioni che non trovi,
per le emozioni che senti e la speranza che inventi.
Sei bella semplicemente,
come un fiore raccolto in fretta,
come un dono inaspettato,
come uno sguardo rubato
o un abbraccio sentito.
Sei bella
e non importa che il mondo sappia,
sei bella davvero,
ma solo per chi ti sa guardare”.

Simona Ventura, spezzata in due dal dolore per la perdita di un’amica al quale era legata, le chiede di starle vicino: “Stringila forte, non farla andare via anche se non sarà mia è diamante Briciola” Sono persa. Stammi vicino. Ti voglio bene!”.

Non mancano però i messaggi di tanti altri: da Laura Pausini a Vanessa Incontrada, passando per Omar Pedrini, Fiorello e Ilary Blasi.

M.D.G