Giuseppe Menale non ce l’ha fatta: morto dopo incidente in moto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:01

Incidente fatale a Napoli, morto il tifosissimo Giuseppe Menale

Lo scorso giovedì sera Giuseppe Menale era in giro con gli amici, ma il destino l’ha beffato. Nel ritornare a casa in sella al suo motorino, è scivolato sui detriti lasciti da un compattatore di una ditta di raccolta di rifiuti. L’incidente è avvenuto a Via Cesare Rosaroll a Napoli, ma il ragazzo è stato prontamente portato al primo Ospedale di Napoli Antonio Cardarelli. Giuseppe era un grande appassionato di calcio, tifoso sfegatato del Napoli, ma non ce l’ha fatta. Il ventiseienne ha subito un trauma cranico, ma per le sue condizioni non c’è stato niente da fare. “Vivo di gradinata, tifo e goliardia”, questo il primo messaggio che si legge sul suo profilo, amante del calcio, degli animali e legato alla famiglia, lascia nel cuore di molti un vuoto incolmabile.

LEGGI ANCHE: INCIDENTE STRADALE, TRE PERSONE MORTE A CASTEL VOLTURNO

Non solo Giuseppe Menale, due mesi fa una ragazzina perse la vita in un incidente

Due mesi fa, nei pressi di Fuorigrotta (Napoli), più precisamente nel sottopasso Claudio, si è verificato un incidente mortale. A perdere la vita una ragazza di 15 anni residente a Pianura. Stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, la ragazza era su uno scooter guidato da un coetaneo (un anno più grande) e ad un certo punto è stata sbalzata dalla vettura. Le causa sono ancora da verificare, ma quanto accaduto ha fatto sì che la giovane finisse sul guard rail riportando ferite all’addome che le sono state fatali. Tra le ipotesi emerse dalle indagini c’è quella che avrebbe portato lo scooter a viaggiare troppo vicino al guard rail con conseguente urto. Non è però l’unica, perché il guidatore avrebbe potuto ‘semplicemente’ perdere il controllo a seguito di una brusca manovra di un altro mezzo che lo precedeva.