Cresce il mistero a Lodi intorno al vincitori del “sei” al SuperEnalotto, il vincitore dei 200 milioni di euro ancora deve riscuotere il ricco premio

Regna ancora il mistero intorno al misterioso neomillionario di Lodi, che cira un mese fa era riuscito a fare “sei” al SuperEnalotto. Su di lui non si sa ancora niente, c’è chi dice che sia ancora incredulo, smemorato o semplicemente furbo.

Fatto sta che a quasi più di un mese dalla fortunata vincita, il milionario più fortunato della storia, non ha ancora incassato il premio da 209 milioni di euro. Ma non solo, secondo alcune indiscrezioni, si pensa che l’uomo non abbia ancora avviato le pratiche per ricevere la somma di denaro.

Anche i prprietari del bar tabacchi “Marino“, dove è stato giocato il fortunato biglietto, non sanno ancora nulla sul fortunato vincitore. La vincita è avvenuta dopo l’estrazione del 13 agosto ed a quasi un mese di distanza, rischia ancora di fare notizia.

L’anonimo vincitore, ha così suscitato la fantasia di tutta la provincia lombarda. L’uomo ha tempo fino al 14 novembre per reclamare e incassare il montepremi che altrimenti andrebbe a fginire nelle casse dell’Erario. Dal 2010 a oggi, considerando solo Lotto e lotterie, non sono stati ritirati premi per oltre 350 milioni.

Lodi, quanto è la vincita netta

Come capita spesso, sono le piccole vincite a non venire riscosse, ma chiunque di noi si fionderebbe ad andare a riscuotere una cifra da ben 209 milioni di euro. A ritirare il premio, oltre al fortunato vincitore, può andare anche il notaio incaricato. La cosa più importante, è la presentazione del biglietto fortunato alla ricevitoria.

Nel caso si presenti il vincitore con il biglietto fortunato, Sisal ha poi 1 giorni di tempo per versare il premio. Sfortunatamente, non saranno proprio 209 milioni di euro. La cifra versata da Sisal però non sarà piena, ma verrà detratto il 12%, come di consueto ad ogni vincita superiore ai 500 euro. Quindi saranno 184 gli euro netti versati sul conto del vincitore, senza ulteriori tasse da pagare.

Intanto nella tabaccheria lodigiana, si continua a festeggiare, con i titolari del locale che nella giornata di ieri hanno invitato i colleghi dei negozi vicini per un brindisi. La vincita ha portato al bar tabacchi anche un grande ritorno di immagine, visto che adesso è diventato una vera e propria meta turistica a Lodi. C’è chi si fa i selfie davanti alla vetrina, qualcuno passa e indica il luogo, come fosse un santuario della grazia ricevuta. E c’è chi addirittura organizza gite per un saluto.

La proprietaria del bar, Sara Poggi, a proposito ha dichiarato: “In queste settimane è successo di tutto. Alcuni turisti sono arrivati da Firenze, Perugia e Ascoli per incontrarci e farsi un selfie. Continuano le telefonate per chiedere del vincitore. Noi però non sappiamo nulla“.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle notizie di Cronaca, CLICCA QUI !