Sampdoria-Inter 1-3: sesta vittoria per Conte! Ma Sanchez espulso salta la Juve – VIDEO

Serie A, Sampdoria-Inter 1-3: sesta vittoria consecutiva per la squadra di Antonio Conte. Ma la cattiva notizia arriva da Alexis Sanchez: espulso a Marassi, salterà Juventus-Inter di domenica prossima. 

https://www.youtube.com/watch?v=KSjpHyd6O_g

Sampdoria-Inter 1-3, finisce così allo stadio Marassi. La squadra di Antonio Conte vince anche ancora e fai sei su sei, riportandosi in vetta a quota 18 punti dopo il momentaneo sorpasso della Juventus. Reti di Stefano Sensi, Alexis Sanchez e Roberto Gargliardini.

Sampdoria-Inter 1-3, la sintesi

In blucerchiato risponde Jakub Jankto per il momentaneo 1-2, subito dopo l’espulsione di Sanchez. Perché il cileno, protagonista del match, lo diventa nel finale anche in negativo con una simulazione in area che gli vale il doppio giallo e l’espulsione. Squalifica che gli costerà anche il big match contro i bianconeri di domenica prossima a San Siro.

Ma oltre questa cattiva notizia, anche quest’oggi si è registrato un dominio interista in campo. Gara in pugno dal primo minuto, con i blucerchiati puntualmente rintanati a incassare i colpi. Ma la pratica, virtualmente, si chiude in appena 22 minuti. Perché la rete del vantaggio arriva da una conclusione dalla distanza di Stefano Sensi deviata di schiena da Sanchez, ma con gol assegnato all’ex Sassuolo per il nuovo regolamento UEFA. Le norme, del resto, parlano chiaro: se un giocatore calcia verso la porta, cercando il gol, la rete è da attribuirgli anche in caso di deviazione.

Il raddoppio arriva due minuti più tardi, con un gran taglio di Sanchez alle spalle della difesa. Nella ripresa c’è appena un momento di sbandamento: l’Inter resta in 10 a inizio secondo tempi e i padroni di casa accorciano le distanze. Ma Roberto Gagliardini, con un inserimento in area di rigore, richiude la gara al 61esimo. Ora la resa dei conti alla scala del calcio: in caso di successo contro la Juventus, l’Inter volerebbe in testa a +5.

Il tabellino

SAMPDORIA (3-4-1-2): Audero; Chabot, Bereszynski, Colley; Murru, Ekdal (dal 23′ st Ronaldo Vieira), Linetty (dal 28′ st Caprari), Depaoli (dall’11’ st Bonazzoli); Jankto; Rigoni, Quagliarella. A disposizione: Raspa, Falcone, Ferrari, Regini, Augello, Barreto, Thorsby, Leris, Ramirez. Allenatore: Di Francesco.

INTER (3-5-2): Handanovic; Bastoni, De Vrij, Skriniar; Candreva (dal 12′ st D’Ambrosio), Gagliardini, Brozovic, Sensi (dal 20′ st Barella), Asamoah; Sanchez, Lauraro Martinez (dall’11’ st Lukaku). A disposizione: Padelli, Ranocchia, Godin, Lazaro, Biraghi, Dimarco, Borja Valero, Vecino, Politano. Allenatore: Conte.

Reti: al 20′ e 22′ pt Sanchez, al 10′ st Jankto, al 16′ st Gagliardini

Ammonizioni: Bastoni, Rigoni, Linetty, Sanchez, Srkiniar

Leggi anche: Chi è Alessandro Bastoni: Conte lo fa esordire con l’Inter