Lucca, donna ritrovata morta in roulette: arrestato il compagno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:44

Scoperta choc a Lucca: donna ritrovata morta in roulette. Arrestato il compagno con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere: la ricostruzione. 

Lucca, una donna di 40 anni è stata ritrovata morta in una roulette. E il cadavere era anche in avanzato stato di decomposizione. Si tratta di Chiara Corrado, originaria di Pisa, e abbandonata nel mezzo in un campo a Torre del Lago, in provincia di Lucca.

Lucca, donna ritrovata morta in roulette

Le Forse dell’Ordine hanno fermato il compagno Graziano Zangari, un operaio edile di 46 anni, ed è stato in seguito arrestato con le accuse di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Interrogato dal Pm della procura calabrese, l’uomo avrebbe infatti confermate alcune ammissioni.

Il delitto, addirittura, risalirebbe alla scosta estate. Il medico legale ha anche riscontrato delle fratture alle ossa del cranio causate da un oggetto, probabilmente un sasso, avvalorando quindi l’ipotesi dell’omicidio. Il corpo era stato avvolto in un telo di plastica, il tutto rigorosamente sigillato con del nastro adesivo e con la roulette chiaramente chiusa. La donna, in tutto ciò, aveva mani e collo legati da delle corde.

Secondo quanto emerso, la coppia aveva un rapporto conflittuale. Erano infatti frequenti le litigate tra i due, col tono anche altissimo spesso e volentieri. Probabile che la tragedia si sia consumata per l’ennesimo furioso alterco.

Leggi anche: Omicidio a Palermo: donna uccisa a coltellate, fermato il compagno