Luca Tommassini: si può odiare anche dopo la morte? sì..se ha mandato tua madre in coma

Il ballerino Luca Tommassini lascia tutti a bocca aperta con la sua dichiarazione scioccante: “Era andata in coma”. Vediamo cosa ha dovuto passare e chi è il responsabile di questo.

Luca Tommassini nato a Roma il 14 Febbraio 1970, è un ballerino, coreografo e direttore artistico, nonché regista italiano molto conosciuto.

Si appassiona alla danza da piccolo, e all’età di 9 anni decide di iniziare a studiare danza presso la scuola diretta da Enzo Paolo Turchi. Solo 3 anni dopo inizia a lavorare nel mondo dello spettacolo, con performance in televisione, cinema e teatro.

All’età di 17 anni balla al fianco di Lorella Cuccarini nel programma condotto da Pippo Baudo, Festival, iniziando così a lavorare per le maggiori trasmissioni televisive, e nel 1993 si trasferisce negli Stati Uniti.

Luca Tommassini e Madonna (web source)
Luca Tommassini e Madonna (web source)

E’ proprio in America che trova la fama, entrando nel corpo di ballo di Madonna, accompagnandola per tutto il tour The Girlie Show.

L’anno successivo balla e compare nel videoclip di Human Nature, nota canzone di Michael Jackson, portando a termine il suo più grande sogno, quello di ballare con il Re del Pop. Da quel momento la sua carriera decolla ed inizia a lavorare con i maggiori artisti statunitensi come: Diana Ross, Prince, Janet Jackson e Kylie Minogue.

Tra il 1991 ed il 1992 ha avuto una relazione con la ballerina Heather Parisi, ed oggi è dichiaratamente bisessuale.

Potrebbe interessarti>>>Luca Tommassini parla del suo matrimonio | Svelata la data delle nozze

La dichiarazione shock di Tommassini

Luca Tommassini, uno dei ballerini più amati di tutto il mondo, durante un’intervista lascia una dichiarazione che spiazza tutti e di colpo cala il silenzio.

Luca Tommassini e la mamma (web source)
Luca Tommassini e la mamma (web source)

Il coreografo racconta che veniva maltrattato e picchiato dal padre, ma la parte che più gli faceva male era vedere che la madre doveva subire gli abusi ed i maltrattamenti da parte del marito.

Durante l’intervista vuole raccontare un particolare episodio che gli è rimasto impresso iniziando così: “Papà l’ha colpita con un calcio alle spalle, e lei è rimasta immobile. Era andata in coma”. E continua: “Mi sono trovato in ospedale solo con lei, perché anche i parenti ci urlavano addosso che non poteva essere vero, che la mamma non era stata colpita, ma era caduta”.

Quando Tommassini aveva 11 anni, il padre decide di andarsene di casa, e da quel momento ci fu la rinascita di Luca e la madre, che iniziarono a lavorare e formare le loro carriere insieme.

L’amato ballerino racconta che oggi dopo ben 40 anni, soffre di attacchi di panico, ed è vittima di insicurezze e ferite ancora aperte da quell’orribile fatto.

Luca Tommassini per l'Associazione Pangea Onlus (web source)
Luca Tommassini per l’Associazione Pangea Onlus (web source)

Ci fu un ultimo incontro con il padre negli Stati Uniti prima della sua morte, nel quale il genitore si scusava per tutto il male che aveva recato a lui e alla madre, cosa che il ballerino non gli ha mai perdonato.

Potrebbe interessarti>>>Luca Tommassini e il lato B condiviso sui social – Donne impazzite e commenti a luci rosse

Oggi Luca Tommassini, dopo le sue terribili vicende che ha affrontato a causa del padre, ha deciso di sostenere e battersi al fianco di tutte le donne vittime di maltrattamenti, grazie all’Associazione Pangea Onlus.