O.J. Simpson finalmente libero prepara un nuovo “colpo” miliardario |  Nessuno voleva crederci

Era l’uomo più veloce del football americano ma tutti lo ricordano per la spettacolare fuga in diretta dalla polizia. Adesso è finalmente libero. Ma vuole mettere le mani su 60 milioni di dollari. 

E’ l’uomo che detiene il record di yard corse: la freccia della NFL. Ma anche un divo del cinema, che tutti abbiamo visto ne “La pallottola spuntata”.

Eppure, dopo una vita da star del campo sportivo e dello schermo tutti lo ricordano per uno spettacolo decisamente meno edificante: la lunga fuga dalla polizia, in diretta TV.

Un inseguimento più mozzafiato di quelli che si vedono al cinema e nel quale il campione arrivò a minacciare il suicidio, prima di arrendersi alle forze dell’ordine.

OJ Simpson al tempo del processo | Web Source
OJ Simpson al tempo del processo | Web Source

Un blockbuster da 75 milioni di telespettatori, attaccati allo schermo in diretta.

Leggi anche -> Caso O.J. Simpson: 22 anni di silenzi e bugie

L’accusa è agghiacciante e non è mai stata chiarita fino in fondo. Il campione era sospettato di duplice omicidio: la moglie e un amico di lei, cameriere.

La moglie di OJ e il suo amico, barbaramente uccisi | Web Source
La moglie di OJ e il suo amico, barbaramente uccisi | Web Source

Assolto infine per l’omicidio plurimo, O.J. è stato condannato nella causa civile di due anni dopo, intentata dalle famiglie delle vittime e condannato a pagare notevoli danni. 

Leggi anche -> O.J. Simpson chiede la grazia ad Obama: “Ho un tumore”

"Dal

Fu il processo più discusso e chiacchierato dell’epoca. Per uscirne più o meno indenne O.J. dovette ricorrere ai costosissimi servizi dei migliori studi legali americani. Ma non è stato l’unico caso di cui il popolarissimo personaggio si sia reso protagonista. Nel 2008 fu infatti condannato per furto a mano armata di cimeli sportivi: i suoi.

In un albergo di Las Vegas arrivò a minacciare con una pistola, in compagnia di alcuni complici, i proprietari di alcuni oggetti che a suo dire erano stati sottratti illecitamente nel tempo. Oggetti di valore soltanto affettivo ma che sono costati a O.J. Una lunga permanenza in carcere.

Leggi anche -> “Gli occhi neri di Susan”: recensione

Scarcerato nel 2017, oggi Simpson è un uomo libero. Ma non si è ancora stancato di avere a che fare con la giustizia. 

Obiettivo: 60 milioni di dollari

A 70 anni, e finalmente privo di ogni pendenza con la legge, O.J. sta preparando la sua rivincita contro la giustizia e in particolare le ingiustizie che sostiene di avere subito.

Leggi anche -> Fabrizio Corona: i guai con la giustizia non finiscono mai

Ha raccolto nuovamente intorno a sé un robusto pacchetto di mischia di avvocati e ora il suo obiettivo è ottenere un risarcimento di 60 milioni di dollari per tutto ciò che dovuto patire nella sua lunga serie di traversie nelle aule giudiziarie e nei carceri.

Riuscirà la “rapina” di O.J? Le probabilità non sono a suo favore ma si accettano comunque scommesse. Sarà un’altra partita appassionante.