Partiti i saldi in Italia: tutto quello che devi sapere sul momento più atteso per lo shopping

Periodo particolarmente atteso, ma si naviga a vista. E non sappiamo quanto l’economia potrà tornare a circolare.

E’ uno dei periodi maggiormente attesi dagli italiani. Soprattutto in questo periodo in cui la pandemia da Covid-19 non ha colpito solo la salute. Ma anche le tasse. Stiamo parlando, ovviamente, della stagione dei saldi invernali. In tanti cercheranno di approfittare di qualche affare. Anche se le difficoltà non mancano.

Saldi (web source)
Saldi (web source)

Tempo di crisi

E’ in particolare il Codacons a sottolineare come quest’anno, ancor più degli altri anni, il volume d’affari affronterà una brusca frenata. Seguendo un trend oramai consolidato negli ultimi anni, infatti, i Saldi invernali registreranno anche nel 2022 un calo complessivo delle vendite, col giro d’affari degli sconti di fine stagione che perderà oltre 1 miliardo di euro rispetto al periodo pre-Covid.

Ebbene sì, un miliardo. La cifra comunicata dal Codacons fa paura. Rispetto ai Saldi invernali del 2020, gli sconti di fine stagione del 2022 subiranno una contrazione delle vendite pari al -21% – spiega l’associazione – Il giro d’affari complessivo passa infatti dai 5,2 miliardi di euro del 2020 ai circa 4,1 miliardi del 2022, perdendo oltre un miliardo di euro rispetto al periodo pre-Covid”.

Euro pagamento in contanti (Getty Images) 4
Un pessimo Natale? (Getty Images)

Ovviamente molto è dovuto alle difficoltà economiche causate dalla pandemia. Ma anche dall’enorme rincaro delle bollette.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Saldi invernali al via: commercianti fiduciosi, ma non i consumatori

Le date dei saldi

Fatto sta, però, che la stagione inizia. Sicilia e Basilicata hanno già iniziato dal 2 gennaio. Mentre nella maggior parte delle regioni scatteranno invece mercoledì 5 gennaio. Pur con i dati preoccupanti del Codacons, 4 italiani su 10 sono già pronti ad andare a caccia di sconti, con in tasca un budget in media di 120-150 euro e un giro d’affari stimato in oltre 4,2 miliardi

Da lunedì 3 gennaio saldi in Valle d’Aosta, mentre dal 5 gennaio toccherà a tutte le altre regioni della penisola. Nella provincia di Trento saranno i negozianti a decidere liberamente i periodi; per l’Alto Adige, in alcune zone si parte l’8 gennaio, mentre in diversi Comuni turistici bisognerà attendere il 5 marzo

Saldi (web source) 2
Saldi (web source)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Greta e Vanessa, esposto del Codacons

Insomma, si inizia. Ma con le preoccupazioni del caso. L’impatto negativo che la variante Omicron sta avendo sulla fiducia delle famiglie, ma anche la bulimia di promozioni prenatalizie e natalizie, con un Black Friday particolarmente ravvicinato, a meno di un mese dal Natale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Saldi invernali anticipati al 3 gennaio

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Saldi invernali: vendite in calo del 10-15%

Quindi si naviga a vista. E non sappiamo quanto l’economia potrà tornare a circolare.