Hell Raton, sapete perché ha scelto questo nome d’arte? Il motivo vi lascerà a bocca aperta

Hell Raton è un rapper e produttore discografico che si è fatto conoscere al grande pubblico in veste di giudice di X Factor. Scopriamo quali sono le origini del suo nome d’arte.

Hell Raton è il nome d’arte di Manuel Zappadu. Rapper e produttore discografico, è nato ad Olbia nel 1990 da padre sardo e madre ecuadoriana. Ha passato la sua infanzia a Quito, capitale dell’Ecuador, per poi tornare in Sardegna all’età di 11 anni.

Hell Raton
Hell Raton (foto web)

Crescere in Italia da italo-ecuadoriano non è stato semplice: “In Ecuador mi chiamavano l’italiano, in Italia il sudamericano. Con la differenza che nel primo caso faceva figo, nell’altro no” ha spiegato l’artista in un’intervista per il Corriere.

“I primi anni non me la sono vissuta bene: sono uno che ha imparato a darle prendendole. La diversità fa paura, specie in realtà di provincia” ha proseguito, aggiungendo che tali esperienze lo hanno aiutato a crescere.

Dagli esordi ad X Factor

Appassionato di rap, Hell Raton si è trasferito a Milano e insieme ai rapper Salmo ed Enigma e DJ Slait ha dato vita alla Machete Crew. Il collettivo è nato con lo scopo di supportare i giovani rapper sardi.

Per alcuni anni ha vissuto anche a Londra, città in cui ha girato il video del singolo Multicultural pubblicato nel 2011. In quell’anno, ha fatto uscire anche il mixtape Basura Muzik Vol. 1. Nel 2014 ha pubblicato Rattopsy EP.

Nel 2020 ha avuto inizio la sua avventura ad X Factor: ha partecipato, in qualità di giudice, alla quattordicesima e alla quindicesima edizione del talent show. Manuelito è riuscito ad aggiudicarsi la vittoria di entrambe le edizioni, prima con la cantante Casadilego e in seguito con Baltimora.

Hell Raton esordi
Hell Raton agli esordi della sua carriera (web source)

Il nome d’arte del rapper

Come già spiegato, il padre di Hell Raton (il foto reporter Antonello Zappadu) ha origini sarde, mentre la madre dell’artista è ecuadoriana. Il rapper – che ha vissuto tra Olbia, Quito, Londra e Milano – è cresciuto in un ambiente veramente multiculturale, come affermato dal suo singolo del 2011.

Nell’intervista per il Corriere, ha raccontato della prima volta in cui ha preso un volo intercontinentale. Un volo dall’Ecuador all’Italia, a 7 anni, da solo: “Su quell’aereo ho conosciuto una bimba sudamericana con genitori giapponesi. Ho capito che non ero un supereroe ma che tante nuove generazioni avevano in loro culture miste” ha spiegato.

Leggi anche: Hell Raton: pura scarica di adrenalina! Il rapper si è lasciato andare

Proseguendo, l’artista ha svelato l’origine del suo nome d’arte. I suoi parenti lo hanno sempre descritto come il “bello della famiglia”, cosa a lui non gradita. Per questo motivo, Manuel ha deciso di farsi chiamare “Raton” (che tradotto dallo spagnolo significa “topo”), scegliendo “qualcosa che non piace a nessuno”.

Hell Raton
Hell Raton (foto web)