Flavio Briatore, quando si parla di ex si pensa a top model, questa volta invece..| Ecco il triangolo

Tutte donne bellissime, quelle con cui ha intrattenuto relazioni. Ma questa volta il triangolo pubblicato su Instagram è particolare…

Il mondo dei motori è sempre stato un universo affine a Flavio Briatore. A lui si devono i primi successi di Michael Schumacher in Benetton. Prima dei tanti trionfi del campione tedesco con la Ferrari. Personaggio di successo e discusso. Briatore fa sempre parlare di sé. Anche questa volta.

Flavio Briatore (web source) 22 mar
Flavio Briatore (web source)

Negli anni, Flavio Briatore ha allargato il proprio campo d’azione. E’ diventato un ospite ricorrente anche nei talk show di carattere politico. Sempre con la solita vis polemica. Negli ultimi mesi sono note le sue posizioni con riferimento alla pandemia da Covid-19. Ed è stato anche al centro di polemiche con il suo storico locale in Sardegna, il “Billionaire”.

Ma la Formula 1 è sempre stato il suo grande pallino. A lui si deve, di fatto, il lancio sui circuiti di Michael Schumacher, uno dei più grandi piloti di tutti i tempi. Sì perché Flavio Briatore è conosciuto principalmente per essere stato team manager in Formula 1, con la scuderia Benetton poi divenuta Renault, e per essere a capo del Gruppo internazionale di hospitality di lusso Billionaire Life.

In Italia, Flavio Briatore comincia a interessarsi al mondo della Formula 1, impegnandosi direttamente nel circus a partire dal Gran Premio d’Australia 1988, ancora grazie alla famiglia Benetton, che lo coinvolge nell’attività della scuderia Benetton di Formula 1.

Qui Briatore all’inizio degli anni ‘90 ottiene l’incarico di direttore commerciale e poi, dopo il licenziamento dei vertici della società, ne diventa direttore esecutivo, trasformando la scuderia in una squadra competitiva.

Nel 1991 ha l’intuizione di ingaggiare dalla Jordan il giovane pilota Michael Schumacher, malgrado questi abbia all’attivo una sola gara in F1 disputata in quella stessa stagione. Schumacher vince una gara nel 1992 e un’altra nel 1993, per poi diventare campione del mondo con la Benetton per due volte consecutive nel 1994 e nel 1995, anno in cui la Benetton vince anche il titolo costruttori.

Briatore nel clan degli ex

Dicevamo di Briatore. Uomo discusso, ma innegabilmente di successo. E sulle donne, mette d’accordo tutti. Tutte bellissime, quelle con cui ha intrattenuto relazioni. Due nomi su tutti: la modella Naomi Campbell e la showgirl Elisabetta Gregoraci. Ma questa volta, nel parlare di ex, non parliamo di bellissime donne.

In uno degli ultimi post pubblicati su Instagram, infatti, “Naomo” non è insieme a qualche super top model. Ma a degli amici. “Con Gerhard Berger e Jean Alesi, miei ex piloti Benetton e Jackie Stewart” scrive a corredo delle foto.

Briatore con Berger e Alesi (Instagram)
Briatore con Berger e Alesi (Instagram)

Benetton, scuderia con la quale ha vinto tre titoli, due piloti con Michael Schumacher e uno costruttori. In Renault ha vinto anche con Fernando Alonso nel 2005 e 2006. Negli anni, Briatore ha continuato comunque a seguire il pilota spagnolo, con cui ha ancora un rapporto di tipo contrattuale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Flavio Briatore, il dramma che gli ha fatto ridimensionare la sua onnipotenza

Come è noto, Berger e Alesi hanno corso anche con la Ferrari. Il primo ha disputato complessivamente 210 gran premi in Formula 1, vincendone 10. Alesi, invece, ne ha disputati 202, ma vincendone solo uno.