Ecco l’alimento che migliora la glicemia | E’ potentissimo anche contro il diabete

Trovato un alimento che diminuisce la concentrazione di zucchero nel sangue. Ha un bassissimo apporto calorico e lo si può usare al posto del burro, dell’olio e del sale. È perfetto per chi è attento alla linea, ma persino per chi soffre di diabete. Lo usiamo tutti i giorni e non manca in nessuna tavola. Ecco qual è.

Alcuni studi recenti hanno confermato quello che già molte nonne usavano come un medicinale credendo che potesse combattere le infezioni batteriche. Al primo problema gastrointestinale, correvano ad aprire la dispensa e con un semplice cucchiaio risolvevano qualsiasi disturbo.

Controllo della glicemia
Controllo della glicemia (fonte)

Oggi, a confermare le credenze popolari, si aggiungono ricerche scientifiche che evidenziano le proprietà altamente benefiche di particolari alimenti. Molti studi si sono concentrati soprattutto sugli alimenti che combattono l’aumento della glicemia, cioè l’alta concentrazione di zucchero nel sangue, tanto pericolosa nei pazienti diabetici.

La salute a tavola

E’ questo il caso di un articolo pubblicato sul National Library of Medicine che sostiene che un moderato consumo di aceto di vino durante i pasti possa bilanciare i livelli di zucchero soprattutto in caso di eccessiva assunzione di carboidrati complessi come pasta, pane e dolci.

Tale ricerca è supportata da altri studi internazionali che indicano come l’aceto possa migliorare la sensibilità all’insulina sia in soggetti sani sia in soggetti affetti da diabete di tipo 2.

Si tratta del risultato di quattro studi incrociati su un gruppo di adulti ai quali sono stati somministrati, prima e durante i pasti, circa 10 grammi di aceto. La misurazione della glicemia post prandiale dopo due ore ha evidenziato una sostanziale riduzione dei valori e l’effetto era ancor più visibile quando l’aceto veniva consumato durante il pasto rispetto a chi lo assumeva qualche ora prima.

Oltre a dimostrare la capacità di abbassare i livelli di zucchero nel sangue, i ricercatori sono riusciti ad evidenziare quanto l’aceto tenda ad aumentare il senso di sazietà. Non si può certo affermare che la sua assunzione faccia perdere peso, ma associato ad una dieta sana con un equilibrato apporto proteico e vitaminico, può sicuramente aiutare il controllo dei valori sanguigni.

L'aceto è un alleato contro il diabete
L’aceto è un alleato contro il diabete (fonte web)

In cucina l’aceto può servire indirettamente a ridurre il consumo di altri condimenti più dannosi, quali il burro, l’olio e il sale. La diminuzione della presenza del sodio durante i pasti contribuisce a rallentare i rischi di ipertensione e ritenzione idrica.

Leggi anche>>Ecco il frutto alleato della nostra salute | Combatte il colesterolo e previene i tumori, in più è buonissimo!

L’aceto, dunque, è sicuramente un alimento salutare, ma i medici ci avvertono di non esagerare. Limitano l’uso di questo condimento a due cucchiai grandi al giorno. E’ sconsigliato, infatti, per chi soffre di bruciori di stomaco e anche per chi combatte contro l’osteoporosi poiché ostacola l’assimilazione del calcio.